I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Tv convergente
Panariello sotto l'albero, una fiacca girandola di ospiti

Una copia sbiadita di Torno sabato: si potrebbe descrivere così Panariello sotto l'albero, il varietà natalizio ad alto budget di Rai1 in onda anche stasera con la seconda e ultima puntata.

L'imprecisione sembra il leit motiv dell'intera serata: Emma Marrone apre le danze con una cover anglo-italiana di All I want for Christmas is you di Mariah Carey, ma appare subito senza voce, Panariello fa il suo ingresso e dice di essere sceso da una scala del cimitero, solo che tra lui e il regista non pare esserci molta complicità (in parole povere, non la inquadra una seconda volta e il comico spreca una battuta).

 

A tre anni dal dimenticabile Panariello non esiste, lo showman dimostra inoltre di rimanere ancorato a una comicità mainstream, anche se ci mette un po' di pepe quando imita Barbara d'Urso che chiede contrita a Giuseppe cosa avesse provato nello scoprire che il Bambinello non era il suo o quando prende di mira J-Ax (“Ha finito il muschio”). Il monologo però è troppo breve ed ecco spuntare da un pacco regalo la splendida Tosca d'Aquino, ibernata nello stesso personaggio di dieci anni prima. E intanto anche lei ha perso una corda vocale.

 

Il varietà conferma così di trovarsi ingabbiato nei suoi ospiti: il trio di amiconi Panariello – Pieraccioni – Conti (quest'ultimo che non fa il comico era paradossalmente più in forma degli altri due) dà vita a una parodia mogia mogia di C'è posta per te, ma il movente non è difficile da intuire.

C'è Maria de Filippi, che nel suo settimo passaggio da Mediaset ammazza definitivamente l'aria da varietà natalizio, raccontando al protagonista della serata la sua storia di toscano messo su dai nonni. Panariello sembrava davvero impreparato a ciò che la Sanguinaria potesse dirle e non nasconde di aver accusato il colpo. Ecco lo svantaggio di invitare “il nemico” in casa, dopo anni di scontro tra Torno sabato e C'è posta per te.

 

Imbarazzante il resto: Il Volo è praticamente su Rai1 ogni tre giorni e viene coinvolto in una terribile gag sul pulcino Pio. Per fortuna la standing ovation ne L'amore si muove toglie il trio da ogni impaccio. I Negramaro si limitano ad eseguire due singoli ad un orario vampiresco, quando la serata è ormai insostenibile e l'interessante Naomo viene piazzato ingiustamente a notte fonda (“Ho l'albero di Natale così alto che il puntale me lo mette la Cristoforetti”).

 

Pur apprezzando il tentativo di Rai1 di riesumare il varietà, alla fine del programma si rimane tuttavia con un forte senso di insoddisfazione per aver visto uno show raffazzonato pervaso da un perenne ma sottile velo di malinconia. Non è la comicità mainstream a segnare il passo – non si spiegherebbe altrimenti il successo dei Jackal - ma Panariello e i suoi autori a dimostrare un'incapacità nel decostruire la contemporaneità. In un'altra Italia sarebbe andato in onda Crozza sotto l'albero.

Commenti
    Tags:
    giorgio panariellorai1
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.