A- A+
Calabria
dia mafia

Venti persone legate alle cosche di 'ndrangheta Morabito e Aquino, attive nella fascia jonica della provincia di Reggio Calabria, sono state arrestate dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria del capoluogo, del Scico di Roma e del Gruppo Locri. L'Operazione "Metropolis" ha portato al sequestro di un tesoro del valore di circa 450 milioni di euro in beni mobili, immobili, società commerciali e villaggi turistici. Tra gli arrestati, oltre ai presunti boss Rocco Morabito, figlio di Giuseppe "U Tiradrittu", e Rocco Aquino, vi sono imprenditori reggini, campani e spagnoli e un soggetto legato all'Ira irlandese a cui vengono contestati i reati di associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni e reimpiego di capitali. Contestualmente, sono in corso oltre 60 perquisizioni in Calabria, Sicilia, Campania, Lazio, Gran Bretagna e Spagna.

Tags:
ndranghetareggio calabriaarrestimaxi sequestro
Loading...
in vetrina
Meteo, temporali e grandine in arrivo. Ecco quando, quali zone saranno colpite

Meteo, temporali e grandine in arrivo. Ecco quando, quali zone saranno colpite

i più visti
in evidenza
A luglio è boom di tradimenti L'88% degli italiani trasgredisce

Costume

A luglio è boom di tradimenti
L'88% degli italiani trasgredisce


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Un video per scoprire a 360º la nuova Formentor

Un video per scoprire a 360º la nuova Formentor


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.