A- A+
Campania

Una lettera al Papa per chiedergli di fare visita alla moglie in coma farmacologico e incinta.
Lo scorso 25 agosto a Lauro, in provincia di Avellino, due dirimpettai litigano per un parcheggio.  La cosa sembra finire lì, ma la sera Domenico Aschettino, 40 anni, ex guardia giurata, impugna la sua pistola e spara 10 colpi. Colpita alla testa, Carolina è ancora ricoverata all’Ospedale Cardarelli di Napoli, in coma farmacologico. I medici la tengono in vita, per tentare di salvare il suo bambino.

E il marito, Giampiero Siniscalchi, si è rivolto a Papa Francesco al quale ha chiesto un intervento e una preghiera per salvare “la sua unica ragione di vita”
“Parlo da disperato – si legge nella lettera – chiedo che la Vostra mano benedetta possa accarezzare anche per un solo momento mia moglie e il piccolo che porta in grembo. Sono nella disperazione più totale, in un vuoto immenso. Mia moglie è l’unico motivo di vita”.

1233236 364170233713498 2046722315 o(1)
Iscriviti alla newsletter
Tags:
carolina sepepapa francescodomenico aschettinocomalauro
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory

Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.