Advertisement

Cronache

Frosinone, frode da 100 mln su prodotti petroliferi: 3 denunce

 

Roma, 24 gen. (askanews) - Fatture false per oltre 471 milioni di euro, Iva evasa per oltre 100 milioni di euro e tre persone denunciate: è il risultato di un indagine di polizia giudiziaria e di polizia economico-finanziaria condotta dalla Guardia di Finanza di Sora, in provincia di Frosinone, nei confronti di una società che, sulla carta, commercializzava prodotti petroliferi su tutto il territorio nazionale.Le indagini sono partite dal controllo su strada di un autocisterna contenente prodotto petrolifero. E' stata così individuata una organizzazione in Italia di una società ungherese, costituita a Budapest da un italiano, utilizzata per emettere fatture per operazioni inesistenti.L'organizzazione italiana della società ungherese aveva sede a Roma, dove disponeva di un piccolo ufficio nel quale operava un impiegata, con il compito di stampare le false fatture.L articolato schema criminoso ha consentito ai numerosi clienti della società cartiera di acquistare il prodotto petrolifero ad un prezzo concorrenziale con effetti distorsivi delle regole del mercato, ma anche di generare un profitto illecito all organizzatore della frode fiscale, quantificato in oltre 15 milioni di euro.