Culture

Libri, Corrado Ruggeri: con Atlante il viaggiare a modo mio

 

Roma, 5 lug. (askanews) - Torna la voglia di viaggiare e con "Atlante, viaggi e personaggi intorno al mondo", il giornalista e scrittore Corrado Ruggeriaggiunge un nuovo affascinante capitolo alla sua produzione di libri e programmi TV sul viaggio, e sull'amore per il viaggio. Ma che libro è Atlante, già nelle librerie edito da Ponte Sisto?"Un bel libro! E' il mondo a modo mio, dove racconto un pò tuttele esperienze che ho fatto. E ce ne sono varie, compresitentativi di dieta in questi luoghi particolari. Sono moltoattento ai panorami umani oltre a quelli naturali, per cui cisono viaggi e personaggi, incontri con cannibali di Papua NuovaGuinea, tagliatori di teste del Borneo, sciamani del Perù, maanche un desertologo, un grande appassionato di deserti. Insommaun campionario vario, divertente e interessante, di una umanitàche si incontra in posti lontani ma anche non troppo lontani".E' anche il racconto di vere avventure:"Episodi ce ne sono tanti, potrei partire da Calcutta,l'università del viaggio possiamo dire, la città che insegna lapietà. Mi vennero incontro dei lebbrosi porgendomi poi la mano,mutilata dalla malattia. Ma mi dissero anche che se ne non me lafossi sentita non se la sarebbero presa a male. Esitai, poi mipentii ma fu un momento di forte tormento interiore. Io quellamano non la strinsi, non dico che me ne vergogno però al pensarciprovo sempre emozioni fortissime. Un'altra pagina del libroracconta di quando in Australia mi cacciarono via da una diqueste grandi stazioni di servizio nel deserto dove gli aborigenivivono la loro terra ma dove possono anche incontrarsi aborigenipieni di birra, con dei machete, che mi vennero incontroapostrofondami "bianco, vattene a casa!". Ed ebbi chiarissimocosa significa essere vittima del razzismo".Il grande amore è però il Sudest asiatico:"Il Sudest asiatico per me è la parte più affascinante del mondo,per la natura straripante, le religioni così interessanti, per lagente così accogliente. La Thailandia, che amo in particolarmodo, è la terra del sorriso, il paese degli uomini liberi, nonsono mai stati dominati da nessuno. Accolgono sempre ilvisitatore con il sorriso, se riuscissimo a distribuire piùsorrisi nel mondo saremmo più tranquilli".Ma che cosa è realmente il senso del viaggiare?"Sono convinto che viaggiare oltre ad essere uno dei grandipiaceri della vita ovunque tu vada quando torni sei più ricco,hai sicuramente imparato qualcosa. Viaggiare con i figli, insegnare loro la diversità di paesaggi, profumi, genti, ti fa maturare una tolleranza, un amore per gli altri che poi non smarrisci più. Perchè viaggiare resta la più bella avventura della vita".