Economia

Inps, Tridico: reddito cittadinanza anche ai senzatetto

 

Roma, 16 dic. (askanews) - "Ad oggi il reddito di cittadinanza raggiunge circa 1,1 milioni di nuclei, ovvero quasi 2,8 milioni di individui, tra i quali 200 mila disabili, 400 mila bambini ed altri beneficiari adulti. Abbiamo così avuto un forte riscontro in termini di impatto sulla disuguaglianza, che è diminuita, ed in termini di riduzione della povertà. Ma c'è un problema sul domicilio, dunque sui senzatetto. Per questo l'istituto ha previsto accordi con i comuni e con le associazioni di volontariato, in primis Caritas e Sant'Egidio, così come altre associazioni, penso alla Croce Rossa Italiana".Lo ha evidenziato ad askanews, in occasione di un incontro promosso dal magazine online Inpiù, il presidente dell'Inps Pasquale Tridico facendo un bilancio degli effetti del reddito di cittadinanza. In particolare, Tridico ha sottolineato come si stia lavorando proprio nella direzione della concessione del reddito alle fasce più deboli della società, i senzatetto."Attraverso queste associazioni - ha spiegato Tridico - l'istituto va con camper e gazebo presso le mense dei poveri o le grandi stazioni di treni del paese, a Roma, Napoli, Milano, Torino, Bologna, Bari, Catania, Palermo. Con l'obiettivo di catturare il bisogno, di intercettare i più bisognosi. Dando loro, attraverso i Comuni, un domicilio virtuale e quindi ottenendo una domanda di reddito di cittadinanza direttamente sul posto, nella mensa. Catturiamo così il bisogno, ad esempio a Roma, di 27/28 utenti a settimana. Clochard nella maggior parte dei casi, così come popolazione fragile che ha una vita molto precaria. Questo è un aiuto molto concreto che l'istituto con Comuni, associazioni del volontariato e mondo della Chiesa sta portando avanti".


Advertisement