Politica

A Roma l'incontro dei leader della grandi religioni mondiali

 

Roma, 20 ott. (askanews) - Lo spirito di Assisi soffia su Roma che diventa la "capitale della pace" con l incontro internazionale "Nessuno si salva da solo-Fraternità e Pace", il 34esimo promosso dalla Comunità di Sant Egidio.Le grandi religioni mondiali si sono riunite prima ciascuno in un proprio luogo per il momento di preghiera, poi i leader religiosi hanno acceso il braciere della pace nella piazza del Campidoglio.Si prega per la pace, per superare i conflitti e le guerre, si prega perché il virus del Covid sia sconfitto.Presenti papa Francesco, con indosso una mascherina bianca (è la seconda volta), il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I, il rabbino Capo di Francia, Haim Korsia, il segretario generale del Comitato Superiore della Fraternità Umana (Islam), Mohamed Abdelsalam Abdellatif e il buddista Shoten Minegishi.Tra le autorità italiane il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio e la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese.Il minuto di silenzio in memoria delle vittime della pandemia e di tutte le guerre e la lettura dell appello di pace 2020, che verrà consegnato da un gruppo di bambini agli ambasciatori e ai rappresentanti della politica nazionale, ha concluso la cerimonia.