Politica

Covid-19, Oms: in Ue trend allarmante, numeri monito per tutti

 

Roma, 17 set. (askanews) - Nuovo allarme dell'organizzazione mondiale della sanità sulla pandemia da coronavirus. "Quella che si sta verificando in Europa è una situazione molto grave" poiché i casi settimanali di Covid-19 "hanno superato quelli confermati al tempo in cui la pandemia ha colpito per la prima volta nello scorso mese di marzo". E' quanto ha detto il direttore regionale per l'Europa dell'Oms, Hans Kluge, in un briefing sulla situazione nel Vecchio Continente.Secondo Kluge, "più della metà dei Paesi dell'Europa hanno registrato un aumento dei contagi superiore al 10% nelle ultime due settimane". In particolare, ha proseguito il funzionario dell'Oms, "in sette Paese l'aumento è stato pari a più del doppio". Kluge ha aggiunto che "la scorsa settimana il bilancio settimanale dei contagi ha superato i 300mila casi" in Europa.Si tratta ha concluso Kluge, di una situazione che disegna "un trend allarmante", che deve rappresentare "un monito per tutti" nel contrasto alla diffusione del virus.L'Oms poi non è favorevole a una riduzione del periodo di quarantena di 14 giorni.