Politica

IL CORONAVIRUS NEL MONDO - 22 MAGGIO

 

Roma, 22 mag. (askanews) - Alcune immagini dal mondo sull'emergenza coronavirus, il 22 maggio.Wuhan vista dall'alto, le strade piene di traffico.La vita torna alla normalità nella metropoli cineseLe immagini di un drone mostrano le strade piene di auto a Wuhan, primo epicentro della pandemia di coronavirus. Qui il lockdown severissimo iniziato il 23 febbraio è stato revocato pienamente all'inizio di aprile e la vita sta tornando alla normalità. Alcuni casi di contagio sono emersi all'inizio di maggio e le autorità hanno prontamente risposto con una vasta campagna di test sui residenti.Memphis, fan "distanziati" nella casa di Elvis Presley.Riapre al pubblico anche Graceland I fan di Elvis Presley visitano Graceland, la grandiosa casa museo di Elvis Presley a Memphis (Tennessee), ora che ha riaperto al pubblico. La capacità d'accoglienza del sito resta tuttavia limitata, a causa delle misure di distanziamento sociale. All'ingresso ai fan viene misurata la temperatura e c'è l'obbligo di igienizzare le mani.I parigini prendono il sole a Les Invalides.Agenti sul posto per garantire il distanziamentoSono tanti i parigini che hanno approffittato del ponte dell'Ascensione per rilassarsi e prendere un po' di sole sull'esplanade des Invalides. Forze dell'ordine sono presenti sul posto per garantire il rispetto delle misure di distanziamento sociale.Si prevede un "anno d'oro" per gli apicoltori albanesi:Grazie al lockdown le api hanno lavorato di piùSarà un anno d'oro per gli apicoltori albanesi. Grazie alla calma seguita al lockdown, le api hanno lavorato più del solito. Il paese balcanico è stato rapido a bloccare la vita pubblica e le fabbriche a inizio marzo per arginare la diffusione del virus. Nell'azienda Morava, l'unica che esporta il miele dall'Albania, gli insetti hanno dato il meglio di sì, hanno riferito i proprietari, mentre inquinamento, rumori e pesticidi sono stati spenti dall'isolamento.Effetti negativi sui coltivatori di caffé in Colombia:Misure di sicurezza impediscono export e raccoltoI coltivatori di caffé colombiano sono preoccupati dagli effetti negativi della pandemia sulla loro produzione, mentre il turismo da caffé è fermo a causa delle misure di confinamento e l'export e il raccolto dei chicchi di caffé si rivelano difficili a causa delle misure di sicurezza adottate dal paese sudamericano.