Politica

La piccola chef che rallegra i birmani durante il lockdown

 

Yangon, 1 giu. (askanews) - Dalla zuppa di pesce gatto alle rane fritte piccanti, le lezioni di cucina di un bimba di 8 anni in pigiama e cappello da chef fanno divertire i birmani, ancora oggi costretti a rimanere a casa per il lockdown a causa dell'emergenza sanitaria.Nascosti sotto la cuffia lunghi capelli neri, Moe Myint May Thu, in arte "Piccola chef":"Sono piccola Chef, o Moe Myint May Thu, e ho 8 anni. Amo cucinare"."Ho cominciato a cucinare a casa, dopo che la scuola è stata chiusa a causa del Covid-19", racconta.Sua mamma, Honey Cho, aggiunge:"Cucina le pietanze, le consegna ai clienti e raccoglie i soldi da sola. Io le do solo consigli, cerco di darle solo più autostima"."Vendiamo circa 15 piatti al giorno. I piatti più richiesti sono il maiale al curry rosso, manzo fritto e pollo al curry. Alcuni clienti non smettono di ordinare questi piatti, abbiamo un certo numero di clienti regolari"."Scalda il cuore vedere così tanta gente in Birmania e in altri paesi condividere i suoi video di cucina e dire che è carina, adorabile e molto intelligente!", conclude mamma di piccola chef, la quale ha già iniziato a fare della sua passione un lavoro e con i soldi guadagnati intende comprare un cagnolino.