Politica

Mattarella: non dimentichiamo che il nemico è il virus

 

Roma, 26 ott. (askanews) - Il vero nemico di tutti è il virus e sarà sconfitto attraverso la ricerca e il rigore. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando alla cerimonia al Quirinale per 'I giorni della ricerca' promosso da Airc. "Ciascuno deve avvertire il dovere di contribuire e non sottrarsi al proprio compito senza dimenticare che il nemico di tutti è il virus, il responsabile di lutti, sofferenze, restrizioni, è il virus", ha dichiarato."Il Covid sarà sconfitto dalla ricerca, ricerca di terapie efficaci e ricerca del vaccino" "Ovviamente dovremo aiutare la ricerca e aiutarci con l'efficienza, l'organizzazione sanitaria, la precauzione e la prevenzione, con i comportamenti sociali, la responsabilità e la solidarietà vero chi ha bisogno di maggiori cure e attenzioni", ha aggiunto il Capo dello Stato."La ricerca è anche responsabilità, viviamo nella società della comunicazione immediata e globale questa ci da conoscenza ma talvolta può disorientare e si finisce nel tunnel delle dicerie, delle false notizie, in una pandemia di voci che spingono a comportamenti irresponsabili", ha concluso Mattarella.