Politica

Poche mascherine e distanze ridotte: dolce vita in Costa azzurra

 

Nizza, 13 lug. (askanews) - Poche mascherine, tavoli affollati e persino balli di linea all'americana. Sembra passato un secolo da quando la polizia e i militari francesi pattugliavano le strade ad aprile, tra hotel chiusi, ristoranti chiusi e abitanti confinati nelle loro case 23 ore al giorno. La dolce vita è tornata sulla Costa Azzurra: in queste immagini movida notturna, con la gente seduta al più famoso ristorante di pesce nel Sud della Francia.Ma è possibile rilassarsi tanto con la minaccia Covid ancora così alta? I numeri spiegano perchè. Il turismo sulla Costa Azzurra rappresenta il 15% del Pil della regione, rispetto al 7,2% per la Francia nel suo complesso, e da esso dipendono 150.000 posti di lavoro. Circa 11 milioni di turisti visitano la Costa Azzurra ogni anno, il 40% della sua ricchezza dipende dal turismo. In breve, la posta in gioco è molto alta.