Politica

Salvini organizza diretta social con il 21enne sfregiato a Verona

 

Roma, 22 apr. (askanews) - Una diretta social con Salvini e la storia di Michele Dal Forno, 21 anni, studente e rider di Verona, acquista notorietà mediatica nazionale. Dopo avere consegnato una pizza, il giovane sabato 17 aprile è intervenuto in un litigio per difendere una ragazza e ha ricevuto una coltellata in pieno volto da un minorenne di origini straniere che è poi stato arrestato. Domani - ha raccontato Dal Forno - sarà ricevuto anche dal sindaco della città scaligera, Federico Sboarina (FI). "Ho un taglio che mi parte da sotto l'occhio e mi arriva fino al naso compreso. È stato bello profondo perché mi sono arrivati all'osso, mi hanno dovuto mettere punti di sutura interni, è stata una sofferenza atroce, mentre superficiali ne ho contati più o meno 30 - racconta il ragazzo che si presenta con mezzo volto coperto da una garza, aggiungendo - Mi pento solo per il fatto che lui è scappato e spero che chi di dovere gli faccia scontare quello che ha fatto con una punizione severa ed esemplare"."Comunque ti aspettiamo qua!", gli dice Michele. "Contaci!", replica Salvini. "Non dico per un Verona-Milan, visto come siamo messi, ma magari per uno spettacolo all'Arena per cui stiamo lavorando per una riapertura in sicurezza perché Verona è una città straordinaria come tante altre città italiane che merita di essere visitata anche dopo le 10 di sera, perché di questo coprifuoco onestamente non se ne può proprio più!", ha concluso Salvini, il giorno dopo che la Lega si è astenuta sull'approvazione del Dl Covid in cdm proprio per la riconferma della misura restrittiva.