Spettacoli

Sanremo, Max Gazzè: Festival segnale che spettacolo può ripartire

 

Roma, 6 mar. (askanews) - "Il Farmacista è un brano che racconta un personaggio sopra le righe, che in qualche modo vuole salvare la propria amata con dei rimedi improbabili. Ho voluto interpretare il brano con alcuni personaggi: sono diventato Leonardo Da Vinci la prima sera, la seconda sera ero Salvador Dalì". Max Gazzè racconta ad askanews il suo brano e la sua partecipazione al Festival di Sanremo."Questo Sanremo lo vivo con la piena accettazione di quello che è questo Sanremo, con la consapevolezza che siamo riusciti in un duro lavoro - prosegue Gazzè -. Vorrei che questo Festival diventasse un segnale di ripartenza, un segnale che possa dire a tutti che la musica, lo spettacolo, l'intero settore può ripartire, in sicurezza, rispettando le regole ma è necessario ora non attendere più e ripartire al più presto. Per dare dignità ai lavoratori che in questo momento sono in sofferenza".