(Roma, 30 ottobre 2020) - Grazie ai social media il cambio di carriera di Carlo Zannetti, da musicista a autore di libri e scrittore apprezzato sul webRoma, 30 Ottobre 2020. Da musicista a scrittore apprezzato grazie al successo sui social. È quanto sta accadendo a Carlo Zannetti, un musicista che per quasi 40 anni ha fatto di tutto e di più, lavorando come autore, chitarrista e, in alcuni casi, come direttore artistico per grandi nomi della musica, come Loredana Bertè, Enrico Ruggeri, Eugenio Finardi, Shel Shapiro, Jalisse, Jimmy Fontana, Marco Ferradini, e tanti altri ancora.Zannetti ha da sempre condiviso sui canali social i suoi pensieri, poesie e foto scattate ai suoi concerti, ottenendo da subito grandi consensi dai fans.Ora grazie a questo nutrito seguito sui social network, a cui ha da sempre dato molta importanza, Carlo sta vedendo i frutti della sua nuova carriera di scrittore.Così dopo l’inizio della carriera di scrittore Zannetti pubblica sui social anche frasi tratte dai suoi libri, e gli articoli dedicati alla storia della musica, con le sue ormai famose interviste ai più celebri protagonisti del pop italiano.Tra i vari post anche le sue riflessioni, che affidate ai social lo mettono a nudo, e raccontano con un velo di nostalgia il cambiamento di rotta in ambito musicale e lavorativo: ”Quel giorno mentre tornavo da Milano in auto, dentro di me si è rotto qualcosa. Cercavo una canzone che potesse piacermi alla radio ed in venti minuti non ci riuscii. La musica d’oggi non è più espressione di niente, non fa più volare, non fa più sognare, non ci sono più leader carismatici come ai miei tempi, si canta e si suona senza anima. È finita, pensai.In quel momento mi sentii un po’ vecchio, ma in fin dei conti nel giusto, anche perché ai miei tempi, oltre al resto, o sapevi suonare bene oppure ti prendevano a calci nel sedere. E poi, allora, la musica viaggiava in parallelo con la cultura, la cultura vera, quella della vita.Così nacque in me l’idea di scrivere, anzi di continuare a scrivere, dal momento in cui, per più di 30 anni, avevo scritto parecchi testi di canzoni.Devo ammettere, anche, che dal 2015 in poi, per me, i social sono stati fondamentali, soprattutto perché mi hanno aiutato tantissimo ad individuare una serie di contatti di un nuovo mondo, quello dell’editoria e del giornalismo online”.Carlo Zannetti, conosce così il suo primo editore, che contatta con un semplice messaggio, ottenendo in breve tempo la pubblicazione del primo libro, “Il paradiso di Levon” (2015), che piace, e che vende quasi duemila copie. Il libro viene presentato in anteprima a Milano all’interno del prestigioso Mondadori Megastore di via Marghera, sotto le telecamere di Lombardia TV e con un ospite d’onore, l’amico e famoso cantautore Marco Ferradini, il quale ripercorre e commenta insieme al Zannetti alcuni passaggi del libro.Nascono così la pagina dello scrittore emergente Carlo Zannetti su Facebook , il nuovo profilo Twitter , oltre ad un blog personale pubblicato nel sito ufficiale www.carlozannetti.itSempre tramite i social Zannetti pubblicizza e documenta tutte le presentazioni ufficiali del libro, a cui seguono, negli anni successivi, altre tre pubblicazioni: il romanzo “La giravolta di Loris” del 2016 e le raccolte di racconti “Il tormento del talento”, parte prima del 2017 (Link: www.carlozannetti.it/libri/il-tormento-del-talento-racconti), seguita dalla parte seconda nel 2018 (link: www.carlozannetti.it/libri/il-tormento-del-talento-tribute).Questi 2 libri sono stati quelli che hanno messo in mostra Carlo Zannetti, con delle sorti di microstorie della musica rock pop. Ed ecco quindi Zannetti snocciolare storie e aneddoti su Chuck Berry, Elvis Presley a Ella Fitzgerald, Aretha Franklin, Edith Piaf, Whitney Houston, Carole King, Cher, Madonna, AnnieLennox, Kate Bush, Tracy Chapman, Sinéad O’ Connor, Adele, i Beatles (John, Paul, George e Ringo, Johnny Cash, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Bob Marley, Ray Charles, Freddie Mercury, Brian May, Johnny Cash, Elton John, David Bowie, Sting, Peter Gabriel, Prince e George Michael, Donna Summer/Giorgio Moroder e altre star ancora.Tramite i social poi Carlo Zannetti entra a far parte di alcuni noti gruppi letterari milanesi, firma 4 racconti presenti in 4 libri diversi di AA.VV, l’ultimo dei quali pubblicato dalla storica casa editrice Armando Editore di Roma, e ha incominciato a intessere relazioni nel settore, grazie a cui ha cominciato a collaborare con due magazine online, SMS News Nazionale ed il quotidiano Onda Musicale (link: www.ondamusicale.it). Un cambio di carriera a 360 gradi insomma, dovuto al fatto di essersi messo a nudo, e aver condiviso senza filtri i suoi pensieri ed emozioni sui social network, conquistando la fiducia di un nutrito gruppo di fans.Una scelta che gli ha fruttato una nuova vita da scrittore, con nuove grandi soddisfazioni e risultati. Per maggiori informazioniSito web: https://www.carlozannetti.it/ info@carlozanetti.itResponsabilità editoriale: Img Solutions srl

in evidenza
Donato Carrisi, "Io sono l’abisso" Nuovo thriller sul male e la paura

In libreria dal 23 novembre

Donato Carrisi, "Io sono l’abisso"
Nuovo thriller sul male e la paura

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.