(Milano, 01.09.2021) - Milano, 01.09.2021 – In una Milano sempre attiva e pronta a dare il suo contributo alla ripartenza, a settembre tornerà a pulsare il cuore poliedrico del design, con il Salone Internazionale del Mobile a Milano. Questo è, a livello mondiale, l’appuntamento più importante per il settore dell’arredo e della progettazione che, da 2 anni, non vediamo splendere come suo solito a causa della pandemia.“Alla notizia della conferma dello svolgimento della 59esima edizione della fiera del design più importante del mondo, mi sono emozionata.” ha dichiarato Viviana Grunert, Direttore del magazine Vivi a Fiori “Per me è il messaggio di una Milano che ha voluto a tutti i costi questo evento e che, dopo le numerose difficoltà, ritorna in grande stile”.Quello della kermesse del design è l’appuntamento che, chi ama o lavora con il design, attende con fermento ogni anno. È l’occasione per farsi ispirare, conoscere le novità del panorama artistico progettuale così come le tecniche e i materiali innovativi, e non solo. È infatti un periodo in cui l'agenda si riempie di eventi sociali, feste d’inaugurazione e aperitivi in suggestive location rivestite ogni anno in modo diverso per questa occasione.Tutto è nato nel 1961 nella capitale lombarda con lo scopo di promuovere le esportazioni italiane dell’industria dell’arredo e dei suoi complementi. Il Salone Internazionale del Mobile a Milano, oltre ad essere la manifestazione punto di riferimento per il settore del design, è da sempre sinonimo di business e di cultura. Per la sua natura pionieristica viene riconosciuta come la più antica e di rilievo al mondo ma, viaggiando, è possibile immergersi in questo settore anche grazie al Design Festival di Londra, alla Stockholm Design Week, alla Fiera Maison & Objet di Parigi, alla Dubai Design Week o alla Design Week di New York.Per circa una settimana all’anno, Milano funge da epicentro di eventi e installazioni capaci di emozionare. La grande macchina che ruota attorno all’area espositiva viene chiamata “Fuori Salone”: è lo spazio in cui i designer e le aziende trainanti del settore possono esprimersi creando installazioni sorprendenti per stupire critici e appassionati. Infatti, camminando per le vie e per i cortili della metropoli lombarda durante la Design Week potresti imbatterti in giraffe portacandelabri, interni psichedelici, edifici impacchettati, giardini che sembrano usciti da un libro di Lewis Carroll e poltrone gigantesche. È necessario ritagliarsi del tempo per godersi ancor di più la città che, in questa settimana, offre tantissimo fascino ed energia. “Saranno giornate speciali nelle quali potrai trovare i pezzi ideali e le giuste ispirazioni per arredare la casa dei tuoi sogni o semplicemente approfondire l’arte e la cultura del design e vivere un'esperienza unica.” conclude Viviana Grunert “Il mio augurio è quello di riempirti gli occhi e il rullino fotografico del telefono di magia progettuale, installazioni futuristiche e location mozzafiato.”Da non perdere anche l’intervista esclusiva al designer Paul Cocksedge, da oggi sul magazine VIVI A FIORI n.3 Autunno 2021 disponibile in edizione "da collezione" nelle edicole di Milano o su https://www.viviafiori.it

in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.