A- A+
Coronavirus
Covid, 400mila casi in India. Australia: carcere o multa per chi rientra

Covid, nuovo record in India: 400mila casi nelle ultime 24 ore

Nuova accelerazione in India della devastante ondata di Covid: per la prima volta nel Paese sono stati registrati piu' di 400.000 nuovi casi e ora, dopo l'Italia, anche gli Usa corrono ai ripari e chiudono le porte. Le autorita' indiane hanno abbassato la guardia nella prima parte dell'anno dopo un crollo dei contagi, revocando le restrizioni alla maggior parte delle attivita' e consentendo lo svolgimento di raduni di massa, sia religiosi sia politici, nonostante l'avvertimento di un pool consulenti scientifici istituito dal governo che gia' all'inizio di marzo aveva lanciato l'allarme per una nuova e piu' contagiosa variante del coronavirus che stava prendendo piede nel Paese.

Un volo proveniente da uno scalo indiano, il cui atterraggio era previsto alle 14 di ieri all'aeroporto di Fiumicino, e' stato annullato, hanno riferito fonti aeroportuali riferendosi l'ultima ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza che autorizza il rientro in Italia dall'India solo ai residenti.

Dopo la Gran Bretagna, anche gli Usa hanno inviato a New Delhi i primi aiuti: 400 bombole di ossigeno, attrezzature ospedaliere e un milione di test rapidi. Ma allo stesso tempo, l'amministrazione di Joe Biden, cosi' come aveva fatto il suo predecessore Donald Trump con Paesi come la Cina e il Brasile, ha deciso di vietare gli ingressi dall'India dal 4 maggio. La Casa Bianca ha cosi' accolto le raccomandazioni dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). L'Australia ha bloccato il voli dall'India fino al 15 maggio e il Pakistan ha annunciato una riduzione dell'80% degli arrivi. 

Covid, gli australiani che tornano dall' India rischiano il carcere

Gli australiani che tornano dall'India devastata dal coronavirus rischiano cinque anni di carcere, dopo che il governo di Canberra ha rafforzato un precedente divieto di viaggio. Secondo una nuova legge che entrera' in vigore lunedi', qualsiasi viaggiatore che e' stato in India negli ultimi 14 giorni rischia una multa di 42.500 euro e il carcere. Il ministro del Tesoro, Josh Frydenberg, ha difeso la decisione "drastica" adottata dal governo "per la sicurezza degli australiani".

Secondo il canale pubblico Abc, e' la prima volta che le autorita' australiane vietano ai propri cittadini di tornare nel Paese. Frydenberg ha assicurato che il governo sta agendo seguendo i consigli degli scienziati e di fronte alla "grave" situazione in India, attuale epicentro della pandemia con piu' di 400 mila contagi nelle ultime 24 ore. 

Commenti
    Tags:
    covid india rientro australiacovid india australiacovid india australia carcere
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    Ritorno di fiamma

    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    i più visti
    in vetrina
    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)

    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    "Soleterra" il primo suv completamente elettrico di Subaru

    "Soleterra" il primo suv completamente elettrico di Subaru


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.