A- A+
Costume
Ask.fm pericoloso per la metà dei ragazzi, ma il 14% lo usa lo stesso

Nonostante la metà dei giovani italiani dai 17 ai 19 anni ritenga Ask.fm pericoloso, circa il 14% dei ragazzi lo utilizza comunque, quasi quanto Twitter (19,7%). E nel 10% dei casi per offendere qualcuno. Sono i dati diffusi da Link Lab, il Laboratorio di Ricerca Socio Economica della Link Campus University, che ha presentato l’indagine “Generazione Proteo. Giovani italiani: solisti fuoriclasse”. La ricerca, effettuata su un campione di 2.500 ragazzi iscritti agli ultimi 2 anni delle scuole secondarie di secondo grado di 7 città italiane (Roma, Napoli, Genova, Torino, Catania, Latina e Gela) è uno spaccato che racconta i nuovi giovani e la loro visione su web, politica, affetti, paure e lavoro.

“La percentuale sull’uso di Ask.fm, che ormai tallona Twitter, desta preoccupazione – ha detto il sociologo e direttore di Link Lab, Nicola Ferrigni – data la pericolosità e i rischi di questo social network, al quale sono legati diversi casi di cronaca degli ultimi mesi. Non ultimo quello della giovane ragazza di Torino, suicida a 14 anni, che tre mesi fa avrebbe ricevuto insulti a causa del suo aspetto fisico proprio suAsk.fm”.

Secondo l’indagine il 10,5% dei ragazzi intervistati dichiara di aver subito offese anonime sul social. L’indagine completa “Generazione Proteo. Giovani italiani: solisti fuoriclasse” sarà presentata a Roma domani, 16 aprile, alle 10,30 presso l’auditorium della Link Campus University (via Bolzano, 38).

Tags:
ask.fmadolescentiweb
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.