A- A+
Costume

Nickolay Lamm, artista americano, ha disegnato la versione "realistica" di Barbie. Per farlo si è servito delle misure medie di una donna, diffuse dall'American health office CDC, e ha realizzato la bambola in proporzione grazie a una stampante 3D.

Un modo, secondo l'artista, per risollevare l'attenzione verso l'esagerata magrezza delle modelle di oggi, spostandola anche a una delle bambole di riferimento per le bambine di tutto il mondo.

Photo: NICKOLAY LAMM/MYDEALS.COM

 

 

 

*************************************************************************************************************************

E Barbie si trasferisce a Milano...

Nel suo personale “giro del mondo” alla ricerca di una nuova casa che sostituisca la villa di Malibù Barbie è entrata nelle aule della Scuola del Design del Politecnico di Milano ed ha affidato lo studio e la reinterpretazione della sua casa milanese agli studenti del Corso di Retail e Merchandising del corso di Laurea in Design della Moda.

Dal 31 maggio al 30 giugno, attraverso una full immersion di progettazione creativa, gli studenti hanno rivisitato 4 tipologie di case tipicamente milanesi e ideato nuovi linguaggi di design adatti all’icona del glamour con il supporto di un partner d’eccezione, la nuova casa di Barbie dovrò infatti essere interpretata secondo i dettami dello stile Boffi.

Le tipologie previste sono la casa in centro, il loft, la casa di ringhiera e la villa suburbana, in Brianza. Il risultato sono 30 progetti, 4 dei quali verranno selezionati da un’apposita giuria come i migliori (uno per ogni tipologia. “Si tratta di un progetto molto interessante” commenta il preside professor Arturo dell’Acqua Bellavitis “che conferma la trasversalità del design e il suo ruolo strategico nel supportare l’innovazione delle imprese.”

Ai docenti del Politecnico si è affiancato il team Mattel e Boffi che hanno seguito le fasi di brief progettuale: Mattel ha dato informazioni dal punto di vista Barbie, esigenze e stile di vita, mentre Boffi curato l’aspetto del design e stilistico. Boffi, invitata da Mattel a prendere parte al progetto “Barbie cambia casa” ha accettato volentieri la sfida.

I due marchi sono storici nei propri ambiti di attività: Mattel marchio storico dei giocattoli, il top di gamma nell'immaginario collettivo, è stata il trait d’union di più generazioni con i suoi giocattoli, ha trasmesso i valori del vivere bene, con stile; Boffi azienda di design di top di gamma, esiste da 80 anni ed ha contribuito a migliorare la qualità della vita con i suoi prodotti frutto della ricerca stilistica, materiali innovativi, soluzioni tecniche studiate.

L’azienda ha trovato Interessante la sfida sul territorio milanese con soluzioni abitative differenti fra loro ma unite dal design e dall'idea di trovare formule di arredamento contemporanee grazie al contributo fresco di giovani futuri designer. In tal senso la collaborazione con il Politecnico è stata molto stimolante, è importante per un’azienda come Boffi avvicinarsi alle nuove generazioni di futuri designers con un racconto dei propri plus

 

 

Tags:
barbiecorponormaleartista
in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.