A- A+
Costume


 

betty page 500Foto di Betty Page dalla collezione privata di Maurizio RebuzziniGuarda la gallery

A 90 anni dalla nascita della modella che ha sconvolto gli Anni Cinquanta arriva la prima biografia italiana e anche la prima d'Europa. "Betty Page. La vita segreta della regina delle pin-up" di Lorenza Fruci (Giulio Perrone Editore) racconta la storia di una star che si è imposta come simbolo della sensualità e della gioia di vivere la sessualità. Le sue foto in pose fetish hanno cambiato per sempre il costume delle donne, ma le sono anche costate anche un processo per pornografia, che ha segnato l'inizio della fine della sua carriera. E poi, infanzia difficile, amori sbagliati, matrimoni naufragati... Una vita vissuta anche drammatica e ai margini, la cui oscurità è stata sovrastata dall'accecante luce del mito. Affaritaliani.it ha intervistato l'autrice.

Lorenza Fruci è nata e cresciuta a Roma. Giornalista e scrittrice, si occupa prevalentemente di cultura,
costume, moda, spettacolo ed eros, dividendosi tra televisione e carta stampata. Tra le sue
pubblicazioni i saggi Mala femmina. La canzone di Totò (Donzelli, 2009) e Burlesque. Quando lo
spettacolo diventa seduzione (Castelvecchi, 2011). Il suo sito internet è www.lorenzafruci.it.

betty page (1)Foto di Denise Rana

Perché proprio ora il bisogno di ricordare Betty Page?
"Conseguenze, ricorrenze e coincidenze. Ho potuto approfondire la sua storia e capire cosa rappresenta per le donne che si ispirano a lei grazie al mio libro 'Burlesque. Quando lo spettacolo diventa seduzione' (Castelvecchi). Tra le varie artiste che ispirano le performer di burlesque c'è anche Betty Page che però aveva un'estetica e un aspetto del tutto diverso dalle altre, unico direi. Incuriosita ho cercato informazioni sulla sua vita, scoprendo che aveva avuto un'esistenza fatta di tante ombre, a dispetto della luce della sua carriera. E soprattutto era una donna delicata, sensibilissima, fragile, di una femminilità vera e autentica, a tratti incompresa. Dettagli che non emergono dalle sue foto. Una volta approfondita la sua storia, ho ritenuto che valesse la pena raccontarla, anche perché non era mai stato fatto dopo la sua scomparsa; il mio libro è anche la prima biografia che esce in Europa. Nel 2013 poi ricorrono 90 anni (22 aprile) dalla sua nascita e 5 anni dalla sua morte (l'8 dicembre). Tra le coincidenze: anche io sono nata il 22 aprile e sulla mia strada ho incontrato più di una persona che mi ha incitato ripetutamente a raccontare la sua storia. E alla fine l'ho fatto".

 

Qual è il tratto principale che la contraddistingue?
"A parte la frangetta e i capelli neri corvino in contrasto con due occhi blu-grigi, il sorriso e la gioia di vivere, l'energia di stare al mondo e di migliorarsi. La naturalezza nel vivere la nudità e il fatto di non essersi lasciata condizionare dalla società e dalla mentalità moralista dell'epoca, atteggiamento che successivamente l'ha resa un'antesignana della rivoluzione sessuale degli anni '60, e per il quale ha pagato le conseguenze nel '55 venendo coinvolta in un processo contro la pornografia. Nel libro c'è il testo inedito del suo interrogatorio".

Come definirebbe il suo erotismo e la sua capacità seduttiva?
"Un erotismo naturale, ironico, carnale. La sua capacità seduttiva era data da un insieme di sessualità e innocenza, sensualità e purezza. E il suo tratto distintivo è stato quello di essere e rimanere "sempre se stessa", sia nella vita che nel lavoro: ritengo che sia la caratteristica più affascinante in assoluto".

Che cosa la differenzia o la accomuna alle donne dello spettacolo di oggi?"La differenzia l'autenticità: la maggior parte delle donne dello spettacolo di oggi tendono ad essere personaggi costruiti e grandi strateghe, nel senso che pianificano i passi della loro carriera, supportata da una buona comunicazione. Betty Page durante gli anni del suo successo non rilasciò mai un'intervista, non frequentò salotti importanti, non cercò di sposare uomini potenti o facoltosi. Divenne un'icona a sua insaputa a partire dalla fine degli anni '70, mentre aveva lasciato la carriera di modella e si era dedicata alla religione. Anche esteticamente non si uniformò ai canoni di bellezza dell'epoca, ma cercò un suo stile che potesse esaltare i suoi punti di forza e non stravolgere la sua identità: in un'intervista rilasciata negli anni '90 disse che non si sarebbe mai rifatta il seno per esempio. L'esibizionismo invece è un tratto che l'accomuna con buona parte delle donne e degli uomini dello spettacolo".
 

betty page

Come ha rivoluzionato il costume di allora e cosa resta di attuale oggi?
"Betty Page si fece fotografare in pose pin-up vestita e in bikini, nuda e in pose fetish e bondage. Queste ultime fotografie sono quelle che la coinvolsero nel processo che in parte segnò la fine della sua carriera, e che contemporaneamente la resero l'icona di un atteggiamento sessuale libero e senza tabù che segnò i costumi degli anni '50 (anche se lei paradossalmente non amava certe pratiche sessuali che interpretava solo fotograficamente, anche con un po' di ironia). Queste foto fetish e bondage restano attuali perché sono state le prime a rappresentare quel mondo e hanno ispirato fotografi come Helmut Newton, oltre che stilisti e cantanti. Una su tutte Madonna che omaggia Betty Page dall'inizio della sua carriera e lo ha fatto anche ultimamente facendosi fotografare (immagine a sinistra, da Instagram) con una parrucca con la frangetta nera".

Maria Carla Rota

 

Tags:
betty pagepin upsessocostume
Loading...
in vetrina
Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...

Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...

i più visti
in evidenza
Liti e urla in casa. La Elia si isola "Voglio solo sopravvivere..."

Grande Fratello Vip bufera-news

Liti e urla in casa. La Elia si isola
"Voglio solo sopravvivere..."


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Milano Monza Motor Show e Salone del Mobile, in contemporanea il 18-21 giugno

Milano Monza Motor Show e Salone del Mobile, in contemporanea il 18-21 giugno


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.