Costume

Expo, il misterioso padiglione del Giappone: ecco che cosa nasconde

 

 


In coda per ore e ore pur di vedere il padiglione del Giappone, oggetto della bramosia collettiva. Un fenomeno che ormai va avanti da settimane a Expo. Solo per fare due esempi, martedì 13 ottobre c'erano oltre 4 ore di attesa anche sotto la pioggia battente. Sabato 17 ottobre già alle 10 del mattino il padiglione è stato chiuso perché la coda era così lunga che sarebbe stata smaltita solo entro sera, senza ulteriori ingressi. Una media di 7-8mila persone al giorno per un totale che ora punta ai 2 milioni di visitatori, dato che il traguardo del primo milione è stato tagliato il 12 agosto. 

Il padiglione, in effetti, è uno dei più belli di tutta l'esposizione, grazie anche al massiccio investimento in tecnologia ed effetti speciali, tra giochi interattivi, app da scaricare sullo smartphone, affascinanti proiezioni digitali e, a sorpresa, uno spettacolo sul "Ristorante del futuro" alla fine della visita, che in totale dura circa tre quarti d'ora.  

Il fil rouge che accompagna ogni sala è quello della "Diversità Armoniosa". "L’alimento base per noi giapponesi è il riso - è il messaggio del padiglione -. Nella nostra cucina facciamo uso del gusto umami e di tecniche di fermentazione, apprezziamo una grande varietà di cibi come il pesce, i crostacei, le verdure. Questo grazie alla diversificazione delle industrie agricole, forestali e ittiche locali che da tempi immemorabili operano in armonia con la natura. È una ricca “cultura alimentare” che rispetta, anzi s’ispira alla saggezza della natura stessa e nel contempo riflette la maestria della propria tradizione artigiana con una grande ricchezza di utensili da cucina, stoviglieria ma anche spazi dedicati al consumo alimentare. In queste industrie sono ora in atto varie iniziative legate alla nutrizione. La nostra alimentazione e la nostra cultura alimentare sono sostenute da svariati esempi di saggezza popolare e abilità; nelle “diversità” coltivate nel nostro paese vi è una grande potenzialità per contribuire alla risoluzione di questioni globali quali, appunto, le risorse nutrizionali".

Maria Carla Rota
@MariaCarlaRota

 

*****************************************************************************************

Expo, padiglione Italia:
le foto più spettacolari


Archivio

Royal Family News