A- A+
Costume
Gli 8 eccessi di velocità più folli d’Europa
Sono molti gli automobilisti al volante in cerca di adrenalina e incuranti dei rischi. HomeToGo, il più grande meta-motore di ricerca per case e appartamenti vacanza, e HAPPY-CAR, il motore di comparazione prezzi di auto a noleggio più grande in Europa, hanno trovato i più temerari, incoscienti e folli guidatori d'Europa e stilato la classifica degli 8 eccessi di velocità più scellerati negli 8 diversi Paesi europei. La velocità raggiunta da ciascuna auto al momento della cattura da parte delle telecamere di sicurezza, il Paese in cui è avvenuta l'infrazione, la sanzione ricevuta dall'automobilista e le caratteristiche dell'auto in questione sono tutte informazioni parte di questo interessante riepilogo.
 
1. Il primo posto è targato CH
L'infrazione più grave è stata registrata in Svizzera alla velocità di 324 km/h dal conducente di una Bentley Continental GT. 1.865€ di multa e 6 mesi di carcere la sanzione per l'automobilista.
 
2. "La prova dell'auto": questi 311km/h sono tutti nostrani
L'Italia segue con una velocità di 311km/h, nonostante il limite di 130km/h, raggiunta con una Porsche 911 Carrera "in fase di test" nel Novarese. Appena 375€ di multa e 10 punti (su 20) decurtati dalla patente come sanzione.
 
3. Un limite di velocità superato del 282%
In Francia il conducente di una Audi RS4 che ha raggiunto i 310km/h è stato punito con 1 anno di carcere.
 
4. Oltre 2 anni di carcere sono la punizione dell'Inghilterra
Il Regno Unito segue con i 309km/h di una Nissan GTR e la relativa sanzione: ritiro della patente, sospensione dalla guida per 10 anni e 28 mesi di carcere.
 
5. In Polonia non si danno seconde possibilità
L'automobilista alla guida della Porsche Panamera che ha raggiunto in Polonia i 300km/h è stato sanzionato con una multa di 1.170€ e il ritiro della patente.
 
6. Con la Guardia Civile spagnola non si scherza
In Spagna siamo appena sotto i 300km/h con una velocità raggiunta di 297km/h dall'automobilista alla guida di una Porsche 911 Carrera punito con una multa di 3.600€ e la sospensione della patente per 1 anno.
 
7. I limiti infranti sono su due ruote in Olanda
Nessuna auto coinvolta stavolta, la protagonista dei Paesi Bassi è una Kawasaki Ninja ZX-9R, che sfrecciava a 290km/h, incurante del limite di 80km/h. Il centauro non è mai stato preso nonostante abbia caricato il video dell'"impresa" su YouTube.
 
8. Germania senza limiti, ma non sempre
Chiude la classifica degli 8 eccessi di velocità più folli d'Europa, l'automobilista alla guida di una Audi A3, che in Germania ha raggiunto i 240km/h in un tratto di strada con un limite di 60km/h. 680€ di multa, 4 punti (su 8) decurtati dalla patente e il ritiro della stessa. Non è stata una buona idea.
 
I contenuti sono consultabili anche su https://www.hometogo.it/media/veloce-come-un-fulmine/ 
 
Veloce come un fulmine
 
Tags:
eccessi velocitàvelocità eccessi
in evidenza
Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

Ironia del Web

Silvio chiede che Mattarella lasci?
Risentita reazione del Presidente


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"


casa, immobiliare
motori
Walter Röhrl al revival dell’Olympia Rally '72

Walter Röhrl al revival dell’Olympia Rally '72


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.