A- A+
Costume
I "puntini sulle i" di LPL, bon ton di fine anno

"I Puntini sulle i" li mette Laura Pranzetti Lombardini, l'esperta di bon ton che ci seganla il giusto comportamento nelle serate eleganti 

 

a concerto...

A teatro o ai concerti andate per avere un rapporto diretto con gli artisti ed emozionarvi senza filtri.Ma alcune regole non vanno abbandonate: dovete arrivare in orario, smettere di parlare quando spengono le luci, non indossare cappelli per permettere la visione migliore a chi vi sta dietro, non mangiare o fare rumore, , non interrompere con commenti l’attenzione a brani o arie se non concluse e non alzatevi per un’impellente sigaretta durante lo spettacolo, in caso di disapprovazione riservate i fischi per lo stadio e mantenete il silenzio, più incisivo di tante urla o suoni, ma se siete gratificati, applaudite a spettacolo terminato. Se non seguite le regole base di buon senso, oltre a disturbare gli spettatori, disturbate gli artisti.È capitato alcune sere fa alla Scala di Milano : il direttore d’orchestra Baremboin ha interrotto il suo concerto, l’ultimo dell’integrale schubertiana, perché un’ineducata informatica scattava foto tramite telefonino con tanto di flash. “ Sono qui per fare il mio lavoro. Chi fotografa è un maleducato.” E ha ripreso il concerto. Sarà apparso un fustigatore, ma aveva perfettamente ragione nel rispetto dell’arte e degli artisti.

 

con lo smoking...

Esiste un linguaggio non sempre chiaro per il dress code, un'indicazione di abbigliamento. Se in un invito leggete CRAVATTA NERA significa smoking per l'uomo e la signora in abito da sera, CRAVATTA BIANCA è  il frac e per la dama il lungo, DRESS CODE ELEGANTE, meno severo come consiglio, significa abito scuro e cravatta, per lei tubino rassicurante o abito elegante, non lungo.  
Quando andate ospiti da qualcuno, informatevi del tenore della serata. 
Se le signore scelgono un elemento forte come l'acconciatura, la scollatura davanti o dietro che sia, la lunghezza risicata dell'abito o i tacchi vertiginosi, deve restare l'unico elemento e non una ridicolaggine d'insieme. La vera eleganza è lineare anche a Capodanno. 

 

Auguri Vip...

Elio Fiorucci è stata una pietra miliare della moda italiana, un precursore con intuito e coraggio. Non ha sempre avuto una vita facile - chi ce l'ha? - ma , arrivato ad un tempo in cui, potrebbe stare più tranquillo e coltivare le sue passioni, ancora una volta lo troviamo a coltivare battaglie con originalità. lo vediamo nella scelta del biglietto di auguri raccontato ad Affari italiani in cui campeggia apparentemente la tenerezza per poi comprendere il messaggio forte di non nutrirci di carne animale. Fiorucci è un'icona di stile a suo modo, di quello stile che dovrebbe essere d'esempio a molti giovani intelligenti: non fermarsi a guardare il proprio ombelico. 


 Laura pranzetti Lombardini 

FB:Buone Maniere Contemporanee

Tags:
feste-capodanno-bonton

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.