A- A+
Costume
Kalashnikov sbarca nella moda: dal fronte alla passerella

Il piu' grande produttore russo di armi leggere, il colosso Kalashnikov - famoso in tutto il mondo per il suo fucile d'assalto Ak-47 - lancera' dopo l'estate una linea di abbigliamento e accessori in stile militare , come parte di un piano di diversificazione imposto dalla chiusura di alcuni grandi mercati internazionali a causa delle sanzioni occidentali. Lo ha riportato il quotidiano Izvestia, anticipando che l'azienda ha intenzione di aprire 60 negozi in tutta la Russia, entro fine anno. Vladimir Dmitriyev, direttore del marketing di Kalashnikov, ha spiegato che prima delle sanzioni per la crisi ucraina, Europa e Stati Uniti coprivano il 70% delle vendite di armi sportive e da caccia.

Ora, ha aggiunto il manager, la societa' ha deciso di focalizzarsi sulle richieste del mercato interno; dove crescono nazionalismo e patriottismo anche sulla scia dei successi delle forze armate di Mosca sullo scacchiere internazionale: prima con l'annessione della Crimea e poi con le operazioni in Siria. Secondo recenti sondaggi indipendenti, il ministro della Difesa, Serghei Shoigu, e' diventato in due anni il politico piu' popolare nella Federazione, preceduto solo dal presidente Vladimir Putin. 

"Ho lavorato per molti anni nel settore automobilistico e non capisco come sia possibile che non abbiamo la nostra linea di abbigliamento e accessori", ha dichiarato Dmitriyev, facendo l'esempio di colossi come Caterpillar e Ferrari che solo dalla vendita di capi d'abbigliamento e accessori col proprio marchio raccolgono introiti pari al 10% del loro bilancio. Il consulente di marketing, Nikolai Grigoryev, ha detto alla tv Lifenews che anche se avesse successo l'idea, la linea di abbigliamento potrebbe costituire solo una piccola frazione del fatturato totale della Kalashnikov, che presentera' la sua iniziativa alla prossima fiera Armia 2016, prevista a settembre a Kubinka.

Izvestia ricorda che Kalashnikov e' solo l'ultimo di un brand, legato al settore difesa, che si lancia nella moda. Il produttore di veicoli blindati Uralvagonzavod, col marchio UVZ, vende gia' scarpe, giacche e t-shirt; tra gli accessori si possono acquistare borse da computer, cover per cellulare e un gioco da tavolo chiamato Poligono. Solo su ordinazione, invece, vengono cucite con materiale di alta qualita' italiano e vendute ai clienti piu' affezionati uniformi degli operai dell'azienda che produce blindati come il T-72 e T-90.

Ma il marchio piu' significativo di questa nuova tendenza in Russia e' sicuramente quello di 'Armia', la marca che produce e vende vestiti e gadget dell esercito russo con lo scopo, ricorda Izvestia, di promuovere il servizio militare tra i giovani. Ma anche di contornare al restyling delle forze armate, in passato associate a soprusi, inefficienza e corruzione e ora invece rilanciate dal Cremlino come un esercito moderno ed efficiente. Armia ha gia' diversi punti vendita monomarca a San Pietroburgo, Ufa, Voronezh, Krasnodar e nella capitale, dove secondo recenti indiscrezioni dovrebbe aprire un nuovo negozio, proprio di fronte all'ambasciata statunitense.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
kalachnikov modakalachnikov magliettakalachnikov marca moda
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar

Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.