A- A+
Costume
Mediazione prima di andare dal giudice. Il libro
formazione mediatore
 

La legge 9 agosto 2013, n. 98 rende la mediazione obbligatoria in contenziosi di varia natura (controversie in materia di condominio, diritti reali, divisioni, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari).

Ma si è mediatori anche nella vita di tutti i giorni, senza per forza essere nell'aula di un tribunale. Comprendere le ragioni dei conflitti e trovare le soluzioni è un'arte che va studiata, come qualsiasi altra disciplina.

Per cercare di colmare il vuoto sulla formazione in questo campo, lamentato da autorevoli giuristi, è in libreria il volume "La formazione del mediatore" (edizioni UTET Giuridica), di Maria Martello, psicologa, mediatrice e formatrice, giudice onorario presso la Corte d’Appello di Milano. Il libro sarà presentato mercoledì 29 gennaio alle 18, alla Casa della Cultura di Milano, in via Borgogna, 3. LEGGI L'INTERVISTA ALL'AUTRICE

 

 


 

 

Senza titolo 1
 

 

 

 

 

 

 

Tags:
maria martellomediazione
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Hannibal mette a fuoco l'Italia Meteo, temperature fino a 35°

Hannibal mette a fuoco l'Italia
Meteo, temperature fino a 35°


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.