A- A+
Costume
Le mutande di pizzo... in politica. Simbolo dell'opposizione a Putin

Le mutande di pizzo potrebbero diventare il simbolo dell'opposizione russa. O forse già lo sono diventate. Gli esponenti dell'opposizione su Twitter sono impegnati a diffondere la foto di un fondoschiena di una modella, coperto da una fascia bianca di pizzo trasparente. "Ci facciamo un nuovo simbolo?" è il messaggio.

Solo uno scherzo su un social network? Mica tanto, per qualcuno segno di protesta lo sono eccome. Soprattutto per le donne scese in piazza a manifestare in Kazakistan.

La legge, entrata in vigore nell'Unione doganale del 2012 ma non ancora applicata, mette fuori legge la biancheria intima che non raggiunge la soglia del 6% di assorbimento di umidità, per evitare prodotti potenzialmente dannosi per i consumatori. "Le mutandine di pizzo spariranno dagli scaffali dei negozi dal primo luglio 2014", ha annunciato il ministro per le regole tecniche dell'Unione economica eurasiatica.

Tags:
mutandepizzoputin
in evidenza
Melissa Satta e Matteo Berrettini: Miami diventa bollente

Tutte le foto

Melissa Satta e Matteo Berrettini: Miami diventa bollente


in vetrina
FS: un Frecciarossa dedicato ai 100 anni dell’Aeronautica Militare

FS: un Frecciarossa dedicato ai 100 anni dell’Aeronautica Militare

motori
All' Art Paris 2023, Alpine ha svelato “Metamorphosis”

All' Art Paris 2023, Alpine ha svelato “Metamorphosis”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.