A- A+
Costume
Macché ansia da mezza età. Per le over 40 inizia la vera vita. Foto
Claudia Gerini super sexy in una pole dance durante la trasmissione "Riusciranno i nostri eroi"

Complici emancipazione e cambiamenti non solo fisici ma anche sociali, molte donne arrivate ad una certa età si scoprono insicure, insoddisfatte e timorose, soprattutto a causa dell'inesorabile passare del tempo. E invece tutti questi dubbi e problematiche si possono affrontare e superare, diventando vincenti in famiglia e sul lavoro, come spiega Michele Cucchi, psichiatra e Direttore Sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano. Da Alessia Marcuzzi a Claudia Gerini, da Cameron Diaz a Jennifer Aniston, in Italia e nel mondo sono tanti gli esempi di donne qurantenni in un momento folgorante della loro vita.

Eppure per sei donne su 10 c'è l'ansia da mezza età. Non accettano l'avanzare del tempo, vivono rapporti conflittuali con uomini più giovani, hanno paura di rimanere sole.  Le loro paure principali? Soprattutto l'invecchiare troppo velocemente (64%) e il pensiero di non piacere più al partner (57%). Un tempo spesso etichettate come "donne in carriera" e "regine del focolare domestico", oggi le over 40 sono tormentate da insicurezze e preoccupazioni, riguardanti soprattutto l'inesorabile avanzare del tempo e la mancanza di punti di riferimento con cui confrontarsi.

E, secondo gli esperti, è possibile parlare di 'No agers': una nuova categoria di donne, che si differenziano dalle teenagers, che sono mature per l'età e per le esperienze accumulate finora, ma comunque desiderose di riaffermarsi nella vita come nel lavoro. È quanto emerge da uno studio condotto da Found!, la prima mood communication agency in Italia, su circa 700 donne italiane di età compresa tra i 40 e i 60 anni. Lo studio è stato realizzato con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, per esaminare con quale atteggiamento e umore le donne italiane si approcciano alla vita di tutti i giorni.

"Nel passato le donne avevano un ruolo sociale ben definito, erano le vere manager della famiglia, quelle che dalla regia della vita domestica facevano 'girare' la famiglia - afferma ancora Michele Cucchi, tra l'altro autore del libro 'Vincere l'ansia con l'intelligenza emotiva' -. Oggi la situazione è un po' cambiata:  ci sono difficoltà diverse con cui anche le donne faticano a confrontarsi. L'ineffabile natura dell'essere donna è forse ben rappresentata dal cristallo: splende di una luce intensa, sfavillante, abbagliante, una bellezza limpida, elegante ma tremendamente fragile, pronta ad andare in mille pezzi."

Quanto si sentono soddisfatte le donne della propria vita? Quasi la metà (46%) si dichiara poco o per nulla contenta della propria situazione. Una su 3 (33%) confessa di essere abbastanza contenta. Quali sono i momenti di maggior disagio? Il post parto (31%) per la maggioranza delle over 40 è una di quelle fasi della vita in cui affiorano le maggiori insicurezze, seguita dal cambio e quindi dalla ricerca di un nuovo partner (26%) e dalla menopausa (22%).

Quali sono le principali problematiche costrette ad affrontare? Oggi le over 40 si sentono insicure nel rapportarsi con gli altri (48%) e nel gestire i figli nel giusto modo (40%). C'è chi confessa di vivere rapporti conflittuali con uomini più giovani (40%), oppure sente il bisogno di un lavoro più stabile (36%). Le principali paure? In primis invecchiare troppo velocemente (64%) e non piacere più al proprio partner come un tempo (57%), seguiti dal non riuscire a realizzarsi come persona (49%) e temere di rimanere sola (44%).

alessia marcuzzi  (1)Alessia Marcuzzi si scatta un sexy selfieGuarda la gallery

Come mai tutte queste insicurezze e paure? "L'emancipazione, figlia delle pari opportunità, dei pari diritti e doveri, del generale innalzamento delle aspettative della nostra società e lo stravolgimento dei tabù sociali, etici e delle tradizioni, fanno sì che anche le donne scendano in campo nell'arena della competizione lavorativa e di affermazione sociale, fuori dai tradizionali ruoli di mamma, manager della famiglia - afferma Michele Cucchi  -. Diventa difficile però far combaciare tutto ma, sopra ogni cosa, si vive l'equivoco di un'equiparazione donna/uomo. Quando invece non sono sullo stesso piano, non uno meglio e l'altra peggio, ma semplicemente esseri estremamente diversi, complementari. Entrambi hanno bisogno l'uno dell'altra per valorizzarsi. Non è detto che non sappiano interpretare anche gli stessi ruoli, volendo, ma con stili diversi, con un'anima diversa. Ecco perché è possibile coniare per loro una nuova categoria, le 'No agers': l'evoluzione anagrafica delle teenagers, sono le donne mature per età e per esperienze vissute, anche provate dalla fatica degli anni, ma comunque consapevoli del loro valore e decise nel riaffermarsi nella vita come nel lavoro".

Cosa fanno le donne per combattere queste paure? Quasi una su 3 (31%) cerca consiglio da parte di esperti e persone fidate. Altre (25%) provano a ritagliarsi del tempo per la cura di loro stesse, mentre le più salutiste, per allontanare i timori dell'avanzamento dell'età, decidono di tenersi in forma facendo esercizio fisico (18%) e seguendo un regime alimentare sano (11%). A chi si rivolgono? Le over 40 tendono ad ascoltare principalmente amici e colleghi (38%), quindi ricorrono ad esperti come medici e psicologi (26%), mentre solo il 20% trova conforto nei propri familiari.

Cosa fare, quindi? Ecco alcuni consigli rivolti alle over 40 da parte dello psichiatra Michele Cucchi. "La donna dovrebbe riuscire a far suo uno slogan: non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace, a se stessa. Ovvero, per poter piacere e affermarsi, qualsiasi sia l'ambito in cui si ricerchi soddisfazione, bisogna innanzitutto e semplicemente piacersi. Gli altri ci guardano spesso per ciò che noi mostriamo, vedono la nostra percezione di chi siamo. Non rinnegare la propria natura, apprezzarla e valorizzarla, senza inseguire mode o status sociali: ogni donna, ogni corpo, fa storia a sé. Dobbiamo difendere la nostra essenza dall'assalto del mito della perfezione e della standardizzazione. Inoltre, non cercare di competere con gli uomini: le donne sono semplicemente diverse, meglio dunque valorizzare le differenze. Non trasformare le paure in debolezze, ma riconoscere che non esisterebbe il coraggio senza paura. Non esprimere rabbia e aggressività in risposta all'ansia: non renderà più forti, ma sarà oggetto di fraintendimenti e alla fine, ennesimi sensi di colpa. Viversi con leggerezza, evitando di avere sempre in mente obiettivi da raggiungere ed esami in cui essere promosse: l'essere donna non può coincidere con un'eterna gara contro se stesse e gli altri, ma con la consapevolezza di rappresentare un'essenza indispensabile.  Donne, guerriere vincenti senza tenere  l'imperfezione".


DONNE OVER 40, LE CINQUE REGOLE PER SAPERSI APPREZZARE

NON È BELLO CIÒ CHE È BELLO MA È BELLO CIÒ CHE PIACE (A SE STESSE): Per poter piacere e affermarsi, qualsiasi sia l'ambito in cui si ricerchi soddisfazione, bisogna innanzitutto e semplicemente piacersi.

NON RINNEGARE LA PROPRIA NATURA, APPREZZARLA E VALORIZZARLA, SENZA INSEGUIRE MODE O STATUS SOCIALI: Ogni donna, ogni corpo, fa storia a sé: dobbiamo difendere la nostra essenza dall'assalto del mito della perfezione e della standardizzazione.

NON COMPETERE CON GLI UOMINI: le donne sono semplicemente diverse, occorre quindi valorizzare le differenze.

NON TRASFORMARE LE PAURE IN DEBOLEZZE, MA RICONOSCERE CHE NON ESISTEREBBE IL CORAGGIO SENZA PAURA: Non esprimere rabbia e aggressività in risposta all'ansia: non renderà più forti ma sarà oggetto di fraintendimenti e, alla fine, ennesimi sensi di colpa.

VIVERSI CON LEGGEREZZA, EVITANDO DI AVERE IN MENTE SEMPRE OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE ED ESAMI IN CUI ESSERE PROMOSSE: l'essere donna non può coincidere con un'eterna gara contro se stesse e gli altri, ma con la consapevolezza di rappresentare un'essenza indispensabile. 

sex tape (2)Guarda la gallery - Cameron Diaz in "Sex Tape"

 

Tags:
no agersquarantennidonne
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.