A- A+
Costume
Addio rasoio, ascelle colorate. Le vip contro i canoni di bellezza
 

Madonna si era di recente fatta fotografare con l'ascella non rasata. Come lei anche altre vip, tra cui Beyoncè e Drew Barrymore. Tra le star dilaga da tempo la campagna contro il rasoio: una forma di protesta contro i canoni di bellezza convenzionali.

ASCELLE COLORATE - Ma ora si va un passo più in là. Una hair stylist di Seattle, Roxie Hunt, ha dato un contributo ancora più originale dipingendosi i peli delle ascelle dello stesso colore dei suoi capelli. E non un colore sobrio: verde acqua. In realtà anche Lady Gaga durante i Much Music Awards del 2011 si era presentata con i peli delle ascelle e persino del pube colorati di verde. La prossima estate vedremo in spiaggia un arcobaleno di ascelle colorate?

INGUINE "NATURE" - E comunque non solo di ascelle si tratta, tra l'altro. Anche la moda per l'inguine sta cambiando per l'ennesima volta, dopo anni e anni di guerra all’ultimo pelo tra ceretta, rasoio e laser. Proprio mentre gli uomini hanno iniziato a depilarsi anche loro, dalla schiena alle gambe fino alle parti intime, tra le donne sta tornando in auge la moda del pelo. Addio fufuniste, ovvero maniache della depilazione totale. Sempre più donne ora stanno mettendo da parte la ceretta all'inguine. Testimonial famose? Gwyneth Paltrow o Lady Gaga, entrambe grandi fan dell’inguine non depilato. Un ritorno agli Anni Settanta, insomma. Questioni estetiche, questioni igieniche (secondo alcuni la peluria protegge da irritazioni ed infezioni), questione di gusti maschili: in fondo sono tanti i partner che preferiscono la donna con un look più… naturale.

UMANITA' DIVISA - Questioni anche storiche, per così dire. Quella sul pelo è una battaglia di corsi e ricorsi.  Già le egiziane erano solite radersi i peli del pube attraverso un composto di resina. Il corpo femminile esprimeva bellezza e purezza solo se completamente liscio, capelli a parte. E così era per greche e romane. La moda ha iniziato a cambiare quando gonne e abiti si sono accorciati.

Ma ci sono anche tanti modi di dire ed espressioni di saggezza popolare che si rifanno al pelo, più o meno antichi. Partendo dal più recente, ricordiamo "Chiù pilu pi tutti" (Più pelo per tutti), lo slogan elettorale di Cetto La Qualunque (nella foto sotto) nel film di Antonio Albanese, dove il pelo stava ad indicare le donne.

Ed ecco altre  espressioni:

- cercare il pelo nell'uovo

- il lupo perde il pelo ma non il vizio

- tira più un pelo di donna che un carro di buoi

- avere il cuore o l'animo peloso

- fare il pelo

albanese più pelo per tutti
 

 

 

 

Tags:
peloascellecolorate
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta-Can Yaman in Turchia: nozze in vista? E la mamma di lui...

Diletta Leotta-Can Yaman in Turchia: nozze in vista? E la mamma di lui...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.