A- A+
Costume
Ricchi e potenti: più traditori. La top 10 delle scappatelle

Potere e infedeltà. Ricchezza e tradimento. Binomi imprescindibili. Lo dicono la cronaca rosa da un lato, la scienza dall'altro.  Scandalo a corte per il tradimento di Hollande. Ultimo in ordine di tempo, il presidente francese è da poche settimane sui media di tutto il mondo per la sua relazione con l'attrice Julie Gayet. E perfino Obama non è rimasto immune dal vortice del gossip: Michelle si sarebbe molto infastidita, al punto da chiedere il divorzio, per la conversazione, a suo dire troppo confidenziale, tra il marito e la premier danese Helle Thorning-Schimdt.

Passando alla politica italiana, oltre all'affair Silvio Berlusconi, ora fidanzato con Francesca Pascale, scalpore fece, per esempio, la relazione di Gianfranco Fini, ex presidente della Camera, con Elisabetta Tulliani, vent'anni meno di lui. Non sono sposati, ma hanno avuto due figlie.

Il potere attrae le giovani, la giovinezza attrae i potenti. E spesso nascono coppie con grande differenza di età. Flavio Briatore, dopo una lunga lista di amori e relazioni, tra cui Naomi Campbell, ha sposato Elisabetta Gregoraci (nella gallery in alto a sinistra), più giovane di lui di circa trent'anni e madre di suo figlio. Lui, tra l'altro, fu fotografato con la bionda ereditiera Fiona Swarovski  proprio il giorno in cui aveva annunciato la gravidanza della modella Heidi Klum, allora sua compagna. 

In Italia, secondo l'Istat, e a prescindere dall'avere più o meno potere, tradiscono il 60 per cento degli uomini e il 45 per cento delle donne. Ma sembra proprio che la vulnerabilità di coppia aumenti se lui (o lei) è un dirigente in carriera. Lo conferma anche il mensile americano Psychological Science: "Gli uomini e le donne più salgono nella gerarchia (che sia aziendale, politica o finanziaria poco importa) più prendono in considerazione l'eventualità di commettere adulterio". E ancora: "Se fama e potere rendono gli altri più disponibili, allo stesso tempo, l'avere successo indebolisce i meccanismi di autocontrollo...". Nel mirino finisce perfino la mancanza di sonno per le troppe ore di lavoro: lo scarso riposo abbassa infatti le inibizioni.

Affaritaliani.it ne ha parlato con Noel Biderman, CEO di AshleyMadison.com, il social network dell’infedeltà conosciuto in tutto il mondo. "Il potere è sexy. Il successo trasforma il mondo in un 'buffet personale' dal quale attingere liberamente per soddisfare ogni desiderio. Questa consapevolezza, questa sicurezza in se stessi, genera un effetto magnetico sulle persone. Resistere ai potenti è impossibile almeno quanto resistere alle tentazioni".

hollande gayet 500Guarda la gallery - Hollande e l'attrice Julie Gayet

Un effetto che è ancora più forte quando si parla di politici, i più inclini a tradire, più di imprenditori o uomini d’affari: "I politici sono le divinità dei nostri giorni. Nonostante il potere sia di per sè accattivante e tentatore, il potere di un uomo politico che è stato eletto dal popolo sembra essere il più pervasivo. Il corso della storia ha fatto sì che questi personaggi potessero essere non solo potenti, ma anche famosi, attirando un numero di potenziali amanti maggiore rispetto a imprenditori, uomini d’affari e altri uomini di successo".

Dalla diva mondiale Marilyn Monroe alla star locale Julie Gayet, dalla giovane avvenente stagista presidenziale Monica Lewinsky alla meno giovane duchessa Camilla Parker Bowles: sembra non esista un profilo comune di donna dei desideri. Che cosa conquista il cuore di un uomo potente? "Un uomo di potere cercherà un'amante che è comprensiva e discreta. Naturalmente, alla base c’è sempre l’attrazione, ma in molti casi, l'aspetto fisico può essere secondario, basta considerare che le regole dell’attrazione variano da persona a persona e sono soggette a diversi parametri. L’amante ideale di un potente, però, deve avere soprattutto una grande capacità di adattamento alla vita e ai ritmi frenetici del suo lui oltre ad essere in grado di mantenere il segreto".

berlusconi pascale 500 (2)Guarda la gallery - Berlusconi e la fidanzata Francesca Pascale
DA CESARE A KENNEDY: I TRADIMENTI PIÙ FAMOSI DELLA STORIA - Una recente indagine condotta da AshleyMadison.com ha puntato a individuare i casi di infedeltà più chiacchierati della storia, chiedendo a 3.476 membri di indicare quelli che, secondo la loro opinione, possono essere considerati i casi più famosi di infedeltà coniugale; ne è risultata una classifica che riporta dieci celebri scappatelle.    

Al primo posto, tra i personaggi scelti dagli intervistati, c’è John F. Kennedy, con il 16,7% delle preferenze. Il 35° presidente americano era noto per essere un donnaiolo con numerose amanti. Tuttavia, ha ottenuto particolare attenzione e l'interesse del pubblico mondiale con la sua relazione più famosa: quella con Marilyn Monroe. Al secondo posto finisce, con il 15,5%, Enrico VIII, Re d'Inghilterra dal 1509 al 1547. Il monarca è diventato noto per i suoi numerosi tentativi di dare alla luce un erede maschio, tutti falliti – per questo motivo, in aggiunta ai sei matrimoni consecutivi, ha avuto, secondo le fonti storiche, numerose amanti con le quali ha anche concepito molti bambini. Il 14,3% dei membri intervistati da AshleyMadison.com vede poi Bill Clinton tra i più grandi traditori della storia, in seguito alla sua relazione con la stagista Monica Lewinsky che ha destato scalpore in tutto il mondo.

Per la sua eccentricità, il suo spirito libero e le numerose amanti conosciute, l’11,2% degli intervistati elegge al quarto posto Pablo Picasso, seguito da Wolfgang Amadeus Mozart, subito dietro con il 10,9%. Il tradimento di Carlo nei confronti di Diana è nella mente del 9,0% degli utenti, mentre il 6,7% ricorda Napoleone. Le scappatelle accadono anche nelle migliori famiglie, in gran parte famiglie note, soprattutto se entriamo in Vaticano, come testimonia la relazione segreta di Papa Alessandro VI. Seppur all'età di 70 anni, il Pontefice si intrattenne con una giovane amante: questo, per il 4,3% degli intervistati, rientra tra i tradimenti storici più viziosi. Non è il più noto, ma probabilmente è il più intelligente tra gli adulteri citati finora: per il fisico Albert Einstein non era solo il tempo ad essere relativo, ma probabilmente anche la fedeltà (3,1%). L’ultimo posto è occupato da Giulio Cesare (0,7%), e dalla sua relazione con Cleopatra.

Ecco, dunque, la Top 10 delle scappatelle più famose della storia:

1 John F. Kennedy - 16,7 %
2 Enrico VIII - 15,5 %
3 Bill Clinton - 14,3 %
4 Pablo Picasso - 11,2 %
5 Wolfgang Amadeus Mozart - 10,9 %
6 Il principe Carlo - 9,0 %
7 Napoleon - 6,7%
8 Papa Alessandro VI . - 4.3 %
9 Albert Einstein - 3,1 %
10 Cesare - 0,7%

 

tradimento e potere 500

Guarda la gallery - Potere e tradimento: le più celebri campagne pubblicitarie di Ashleymadison.com

buffon d'amico 500Guarda la gallery - Bufera sul presunto tradimento di Buffon con Ilaria D'Amico

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tradimentipotentifamosi
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.