A- A+
Costume
Dalla capanna galleggiante all'igloo. E' boom di vacanze green

Una capanna in legno e rami di palma al largo di Zanzibar, sull'atollo privato di Mnemba. Oppure una casa galleggiante. O un cubo trasparente in mezzo ai fiordi norvegesi. L'ultima tendenza, si sa, è la vacanza green. ma se state pensando al cicloturismo vi sbagliate. certo anche quello è attento al rispetto dell'ambiente, dei luoghi e delle comunità locali. Ora i turisti bio vogliono di più. Dalla casa sull'albero all'hotel sostenibile, dall'albergo diffuso negli antichi borghi italiani all'igloo tra i ghiacci, dall'agriturismo biologico al rifugio di montagna a zero emissioni. E ancora: le offerte spaziano dal trekking con gli asini allo yoga. Basta navigare in rete per trovare infinite proposte di vacanze ecofriendly, soprattutto su siti specializzati come il portale Ecobnb, ad esempio, si possono trovare soggiorni eco-friendly di ogni tipo. Tutte soluzioni per un turismo ecologico e responsabile, guidate da principi come dignità dell’essere umano, solidarietà, ecosostenibilità, equità sociale. 

VIAGGIATORI ITALIANI ANCORA PIÙ GREEN NEL 2015Cresce il numero di Italiani propensi a prestare attenzione all’impatto ambientale dei propri viaggi. È quanto emerge da un’indagine (1) condotta da TripAdvisor, il sito di viaggi più grande al mondo, in occasione dell’Earth Day, il giorno in cui si celebra l'ambiente e la salvaguardia del pianeta (22 aprile). Il web si conferma fonte primaria per reperire informazioni sugli hotel green e per incrementare il trend di crescita dei viaggi eco-friendly.
 
2015 l’anno dei viaggi eco sostenibili per 1 Italiano su 3
Sembra che tra i buoni propositi degli italiani per l’anno nuovo rientri anche una maggiore attenzione all’ambiente. Più di un italiano su 3 (34%) ha infatti in programma di optare per scelte di viaggio eco-responsabili nei prossimi mesi. Un trend in crescita rispetto allo scorso anno, quando poco più 1 viaggiatore su 4 (26%) ha dichiarato di aver prestato attenzione all’ambiente durante i propri viaggi. Tra le accortezze maggiormente adottate dagli italiani per rendere il proprio viaggio più green troviamo la verifica dello spegnimento delle luci (86%) e dell’aria condizionata (73%) al momento dell’uscita dalla stanza, seguiti dall’acquisto di prodotti a km 0 (71%) e dall’adesione al programma di riutilizzo di asciugamani e biancheria (71%).
 
In rete scorre la linfa green dei viaggiatori
Se c’è una chiave per aprire ancora di più la porta dei viaggi eco sostenibili quella è proprio internet. In base allo studio è infatti emerso che un italiano su 3 (33%) ha indicato la difficolta di reperire informazioni utili a organizzare un viaggio green come ostacolo per aderire a questa buona pratica e 7 rispondenti su 10 (70%) hanno affermato che la possibilità di reperire su Internet informazioni sulle pratiche ecosostenibili adottate dagli hotel rappresenterebbe un aiuto per essere un viaggiatore più green.
 
“Il primo passo per organizzare un viaggio prestando attenzione all’impatto ambientale parte proprio dall’accessibilità delle informazioni. In base allo studio, infatti, la disponibilità di un sito come TripAdvisor, che permette di filtrare gli hotel eco-friendly e prenotarli, rende più propensi 7 italiani su 10 a organizzare un viaggio green” ha dichiarato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia. “La nostra top 10 di hotel EcoLeader, livello Platino, disponibili su TripAdvisor a meno di 150 Euro evidenzia quanto non ci sia bisogno di spendere troppo per essere viaggiatori green e alloggiare in strutture sostenibili valutate con punteggi alti dai viaggiatori di TripAdvisor”.
 
Lo scorso anno TripAdvisor ha lanciato in Europa il programma EcoLeader per aiutare i viaggiatori a pianificare viaggi più green permettendo di comparare e prenotare gli hotel e i B&B filtrando le strutture sulla base delle pratiche eco-friendly adottate. Sviluppato in collaborazione con Legambiente Turismo, Habitech, United Nations Environmental Programme e International Tourism Partnership, il programma EcoLeader di TripAdvisor prende in considerazione l’approccio olistico alle pratiche ambientali delle strutture e le classifica basandosi su quattro livelli di partecipazione – Bronzo, Argento, Oro e Platino – che vengono messi in evidenza sulla pagina della struttura su TripAdvisor. Ogni candidatura viene vagliata sulla base di una serie di criteri ambientali. Maggiore è il numero delle pratiche eco-friendly adottate da hotel e B&B e più alto è il livello che queste strutture raggiungono come EcoLeader di TripAdvisor.
 
In provincia di Parma la struttura EcoLeader, livello Platino, più apprezzata d’Italia
Ricavato in un’antica corte risalente al 1600, il B&B Cancabaia a Lesignano de' Bagni, in provincia di Parma, è la struttura italiana più apprezzata dai viaggiatori di TripAdvisor tra quelle che hanno ricevuto la certificazione di EcoLeader, livello Platino, e costano meno di 150 Euro a notte (2) su TripAdvisor.
 
Top 10 delle strutture eco-friendly italiane, livello Platino, più apprezzate sotto i 150 Euro a notte prenotabili su TripAdvisor (3)
 
 
1.      B&B Cancabaia Parma, Lesignano de' Bagni, (PR) - Costo medio a notte € 69,55
2.      Agriturismo Podere Casella, Castiglione D'Orcia (SI) - Costo medio a notte € 94,94
3.      B&B Eco, Pompei (NA) - Costo medio a notte € 71,42
4.      Callistos Hotel, Tricase (LE) - Costo medio a notte € 91,29
5.      Lebbiano Residence, Scandicci (FI) - Costo medio a notte € 97,95
6.      Valdonica Winery & Vineyard Residence, Sassofortino (GR) - Costo medio a notte € 117,73
7.      Agriturismo Biologico in Toscana Sant'Egle, Sorano (GR) - Costo medio a notte € 136,14
8.      Al Piccolo Albergo La Rua, Pescocostanzo (AQ) - Costo medio a notte € 101,89
9.      B&B Rotta per Tavolara, Porto San Paolo (OT) - Costo medio a notte € 63,40
10.    Casignano B&B, Bagno a Ripoli (FI) - Costo medio a notte € 100,10

Offerta ricettiva ecosostenibile in Italia ancora da migliorare
Invitati a indicare la loro opinione sulla sostenibilità ambientale italiana a confronto con quella degli altri Paesi europei, 3 rispondenti su 5 l’hanno giudicata meno sviluppata. Tra i Paesi più all’avanguardia da questo punto di vista secondo i viaggiatori del Bel Paese si collocano Scandinavia, Germania, Austria e Svizzera.
 
 
(1) L’indagine sui viaggi eco sostenibili è stata condotta tra il 27 marzo e il 2 aprile 2015 su 4.284 viaggiatori di TripAdvisor.it
(2) Le tariffe delle stanze di hotel specificano il costo medio a notte di un pernottamento nelle varie strutture per il 2015, raccolto dai partner di prenotazione, incluse le agenzie di viaggio online e i fornitori diretti di hotel
(3) La top 10 è basata sul punteggio medio e sul numero di recensioni su TripAdvisor delle strutture italiane che hanno ricevuto la certificazione EcoLeader di TripAdvisor, livello Platino, e hanno un costo a notte sotto i 150 Euro
 

Tags:
vacanzagreenecosostenibilenaturaambiente
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.