A- A+
Costume
In vacanza senza orde di turisti? 10 mete conosciute solo da pochi
Mai sentito parlare di Alicante? Certamente sì ma se dicessimo Castalla, una bellissima cittadina fortificata a pochissimi chilometri di distanza, con così tanta cultura e così pochi hashtag? La campagna "Avis Untrending" è la chiave per scoprire un mondo tutto nuovo grazie a consigli di viaggio stimolanti e per i quali non avrete bisogno di un bastone per i selfie. 
 
Il tool interattivo permette infatti a tutti di scoprire i posti meno noti e a pochissima distanza dalle destinazioni di vacanza più famose in Europa e nel mondo. Creato per ispirare i viaggiatori e stimolarli a visitare posti nuovi, Avis Untrending offre consigli basati su dati di viaggio di Avis e sul rating 'Untrending' che misura il numero di hashtag sui social media di ogni posto. 
 
Avis Untrending nasce in risposta a quel dato secondo cui gli Italiani sono abbastanza abitudinari in fatto di vacanze e solo il 5% di loro ama fare qualcosa al di fuori della propria confort zone. 
 
Ma quali sono le evidenze dei posti tutti Italiani da scoprire? Ben due nelle Top Ten mondiale delle destinazioni più 'Untrending'. Pochi hashtag e condivisioni per Colle Val d'Elsa, uno splendido borgo a poca distanza da Pisa, famoso per i suoi cristalli e in cui ogni domenica ci sono dimostrazioni in piazza sulla lavorazione del vetro. Poco "social mediaticamente" condivisa e sempre in Top Ten anche Siracusa, piena di bellissimi resti di un passato da grande città dell'Antica Grecia. 
 
Ma sono tante le destinazioni Italiane 'Untrending' segnalate da Avis e tutte da scoprire. Tutta da vedere Tivoli, a poca distanza da Roma, ricca di storia, tradizione e splendide Ville Romane (due delle quali patrimonio mondiale dell'Unesco), e fonte di gran parte del travertino utilizzato per costruire i monumenti della Capitale. Grazie ad 'Untrending' potrete scoprire la funivia di Pigra a soli 50 chilometri da Milano e 15 da Como: un ottimo modo, evidentemente non inflazionato sui social, per godere di una vista panoramica sul lago. O fare un giro tra le case colorate di Vernazza, probabilmente il più suggestivo dei borghi delle cinque terre o ancora perdersi nella storia di uno dei borghi medievali meno Social, Bergamo, così piena di architettura storica e tesori artistici. 
 
Con Avis Untrending, Avis vuole sfidare la routine del solito viaggio offrendo suggerimenti sui luoghi da visitare a sole poche ore di macchina dalle destinazioni più frequentate in tutto il mondo.
 
http://untrending.avisautonoleggio.it/ 
 
Nota
*Le indicazioni fornite da Avis Untrending si basano sui dati Avis relativi alle principali destinazioni di Noleggio auto in 11 Paesi e su un indice di "Untrending", che misura il numero di hashtag sui social media. 
 
  1. Città vecchia di Alcúdia

CONSIGLIO UNTRENDING : Accertati di visitare il fiorente mercato, si tiene ogni Domenica e martedì dell’anno. 

Situata nella costa nord-est di Maiorca, a due ore di guida da Palma de Maiorca, Alcúdia old town è quanto di più lontano possa esserci dalle località turistiche affollate del sud.

All’interno delle sue mura del XIV secolo – sulle quali puoi passeggiare circondando il villaggio -  le vie sono strette e fiancheggiate da case conservate benissimo e risalenti del XIII secolo, piccoli negozi dove è possibile comprare souvenir e vestiti fatti a mano, e molti ristoranti e bistrot che servono cucina tradizionale. Di sera le torri e le mura sono illuminate in modo meraviglioso.

Non mancare una visita alla torre della vecchia campana e alla Chiesta di Sant Jaume. Lì vicino il Museo Monografico Pollentia ospita ritrovamenti di epoca romana, tra cui un edificio romano classico del XIV secolo e molti altri oggetti trovati negli scavi archeologici della vicina città romana di Pollentia. A nord della città troverai un’arena del XIX° secolo

Quando avrai fatto abbastanza shopping e giri turistici, dirigiti per due miglia verso la costa e scoprirai alcune delle calette e spiagge più belle che tu abbia visto. La spiaggia ad Alcúdia ha una lunghezza di circa 14 km ed è l’ideale per prendere il sole, nuotare e fare snorkeling.

  1. Colle di Val d’Elsa

CONSIGLIO UNTRENDING: Visitala la prima Domenica del mese per vedere una dimostrazione all’aperto dell’arte di lavorare il vetro. Lo spettacolo si tiene nel centro storico in Via della Misericordia, vicino al Duomo.

L’affascinante città di Colle di Val d’Elsa è la meta ideale per una visita di un giorno partendo da Pisa da cui dista appena un’ora e mezza di guida, o il posto migliore in cui fermarsi per una sosta tra Siena e Firenze. Famosa per la sua produzione di cristallo, la cittadina vanta un fascino medievale e una vista spettacolare della Toscana, così come buoni musei, bellissimi posti in cui mangiare e un meraviglioso Duomo.

La parte antica della città è situata sulla cima della collina, mentre i negozi e le costruzioni più recenti si possono trovare nella parte bassa. Nella parte inferiore della cittadina si trova Piazza Arnolfo di Cambio con la sua bella fontana moderna e il museo del Cristallo. Da qui, dirigiti verso la città vecchia attraverso un tunnel che conduce all’ascensore pubblico. La terrazza in cima è bel posto in cui fermarsi e godersi una vedute spettacolari della città e della campagna Toscana che la circonda.

Nella parte superiore della cittadina, puoi visitare il Museo Archeologico (che ospita ritrovamenti della parte superiore della Valle d’Elsa) e il Museo Civico Diocesano di Arte Religiosa.

 

  1. Bucks County

 

CONSIGLIO UNTRENDING: la sera, goditi una performance allo storico Teatro di Bucks County poi visita il Bar Ristorante Havana per assaporare cibo e musica dal vivo caraibici.

Immerso tra colline, fattorie e cittadine pittoresche dal sapore antico, Bucks County vanta alcune delle più belle campagne di Philadelphia ed è a solo un'ora un mezzo di auto da Newark.

Sia che la visiti nel weekend o per un periodo più lungo, prenditi del tempo per visitare la città di New Hope. Passeggia sulla strada principale e ti troverai di fronte a dozzine di boutique uniche che vendono qualsiasi cosa: dalle ceramiche alla gioielleria prodotta a mano, così come ristoranti dai sapori gourmet. Mentre ti trovi lì, non perdere l’occasione di salire a bordo della ferrovia Railroad e goditi un tour della zona raccontato su una locomotiva a vapore 1925.

Subito ad ovest di New Hope troverai Lahaska, casa del Peddler Village – un centro commerciale stile XVIII secolo con più di 65 negozi in 17 ettari di giardini e percorsi di mattoni. Una volta terminato il giro, porta i bambini a fare un viaggio al Giggleberry Fair Family Entertainment Center, a metà strada tra Doylestown e New Hope sulal Route 202.

Non andare via prima di aver visitato la casa di Pearl S. Buck ed aver fatto un tour nella casa di campagna e nella suggestiva tenuta del 1825 della scrittrice vincitrice dei premi Nobel e Pulitzer, dove ha trascorso più di tre decenni della sua vita.

 

  1. Montigny-le-Tilleul

CONSIGLIO UNTRENDING: una visita alla vicina Abbazia di Aulne è una grande gita.

Situata a soli 10 km  a sud-ovest di Charleroi nella provincia Belga di Hainaut, Montigny-le-Tilleul è una parte della "cintura verde" che circonda la città.

L’area è limitata dai fiumi Sambre ad ovest e Eau d'Heure ad est e include il delizioso villaggio di Landelies, che è conosciuto per il suo caratteristico porto, chiuso da una diga ed è popolare presso gli scalatori di rocce, che arrivano per scalare le sue cave abbandonate.

Situato vicino alla fortezza di Charleroi, Montigny è stata spesso campo di battaglia; e il villaggio fu occupato dai francesi durante le guerre di Luigi XIV. Oggi è il posto ideale per godersi una passeggiata sul fiume e le campagne circostanti.

Originariamente monastero Benedettino, fondato attorno al 637, la vicina Abbazia di Aulne è diventata Cistercense nel XII Secolo. Passeggia intorno alle rovine e conosci la vita dei monaci che vivevano lì, poi termina la giornata con una visita alla contigua Val de Sambre Brewery, dove è possibile gustare vere birre belghe dall'abbazia.

Se visiti Charleroi, accertati di vedere la torre campanaria, parte del municipio, l’Art Noveau Maison Dorée e i suoi musei di belle arti.

 

  1. Bohuslan (Isole Koster)

 

CONSIGLIO UNTRENDING: unisciti agli svedesi mentre mangiano aringhe in salamoia e gamberi e bevono grappe nei bar di fronte alla darsena.

Allargandosi a nord da Göteborg al confine con la Norvegia, lo splendido arcipelago Bohuslän è una destinazione estiva molto popolare tra gli scandinavi. A solo un’ora da Göteborg, il parco nazionale è fatto da più di 8.000 isolette di roccia e l’acqua è particolarmente ricca di fauna marina.

 

Visita uno dei molti villaggi di pescatori noti per le loro distintive capanne di pesca rosse.  Luoghi molto popolari includono Lysekil, Smögen e Fjällbacka, dove Ingrid Bergman trascorreva le sue vacanze. Oppure dirigiti verso Marstrand, dove la famiglia reale svedese trascorre le vacanze, e goditi il panorama di yachting.

 

Le isole Koster di Nord e Sud sono perfette per le passeggiate, per andare in bici e per nuotare al largo delle rocce. O semplicemente per rilassarsi in una delle tante spiagge di sabbia – la più grande delle quali Kilesand sul lato est del Sud Koster si affaccia sul Fiordo Koster profondo 200m.

 

  1. Siracusa

 

CONSIGLIO UNTRENDING: Non lasciare il parco prima di aver visitato il vicino Museo Archeologico, che contiene una grande collezione di reperti provenienti da tutta l'area.

 

 

Siracusa è una vivace cittadina sulla costa sudest della Sicilia ma è stata una delle più grandi delle antiche città Greche – anche più grande di Atene e Corinzio. Due ore e mezza di guida da Palermo, Siracusa è famosa per essere stata la città di nascita del matematico Archimede e trabocca di sorprendenti resti del passato.

 

Situata a nord ovest deklla città, il sito archeologico contiene un numero incredibile di reperti ben tenuti di epoca Greca e Romana. Il più impressionante di questi è il Teatro Greco. Datato quinto secolo avanti Cristo, le sue 59 file potevano accogliere più di 15.000 spettatori ed è ancora usato per il festival del Teatro Greco che si tiene ogni anno da metà Maggio a fine Giugno.

 

Appena oltre il crinale tra i agrumeti profumati troverete vecchie cave di pietra e un anfiteatro romano, costruito nel 3° Secolo avanti cristo. Con circa 140m di lunghezza, è uno dei più grandi al mondo ed è stato utilizzato per guardare i gladiatori e gli animali selvatici fornire spaventosi spettacoli di violenza. 

 

La cittadina stessa è incantevole con le sue stradine medievali che scendono verso un abbagliante mare azzurro cui fanno capolino vivaci caffè e splendide piazze barocche.

 

  1. Køge

 

CONSIGLIO UNTRENDING: una volta puntati e visitati i negozi lungo le sue strade pedonali, dirigiti verso la suggestiva darsena o visita il porto turistico per ristoranti e negozi più moderni

 

La città-mercato danese di Køge si trova a soli 39 km da Copenaghen e merita la visita di un giorno.

 

 

Una delle maggiori attrazioni di Køge è l’architettura storica del suo centro storico. Passeggia tra le sue strade e vedrai molte case a graticcio ben conservate, tra cui la più antica del genere in Danimarca, costruito nel 1527.  Køge vanta inoltre diverse piazze medievali – il mercato principale è il più grande della Danimarca al di fuori di Copenaghen – con giorni di apertura il Mercoledì e il Sabato.

 

Altre costruzioni degne di nota includono la Cattedrale di San Nicolai, che contiene un faro all’interno della sua torre, il primo ad essere costruito in Danimarca, e il Municipio di Køge, datato 1552 il più antico della Danimarca ancora in servizio.  Merita inoltre una visita il Museo di Køge, situato in una ex casa mercantile tenuta molto bene.

 

Prima di andare via, assicurati di visitare la Città in Miniatura di Kjøge, che ha una riproduzione storicamente corretta della città del 1865, costruita in scala 1:10.

 

 

  1. Imaṉpa

 

CONSIGLIO UNTRENDING: Visita l’area protetta degli Indigeni Angas Downs, una zona di 320.500 ettari che si estende lungo la’Autostrada Luritja

 

Imaṉpa è una cittadina al Nord del territorio Australiano, sitata a 200km a sud ovest di Alice Springs, meno di 200 km di distanza da Yulara e 7 km a nord dell’Autostrada Lasseter, la strada principale tra la Stuart Highway e Uluru (precedentemente Ayers Rock). 

 

La piccolo cittadina è la più grande comunità orientale della Iyarrka Ward nel concilio Regionale di MacDonnel, con una popolazione di 185 residenti. Imanpa ospita un numero di famiglie appartenenti alle nazioni Yankunytjatjara, , Warlpiri e Arrernte e una comunità che lavora per  i residenti. Conosciuta come Matutjara (o Matuntara) la maggior parte delle persone della comunità parla un dialetto che è un miscuglio tra i linguaggi Yankunytjatjara e Luritja

 

La comunità indigena di Imaṉpa possiede un contratto di locazione pastorale su tutta l’area protetta degli Indigeni di Angas Downs. A questa terra appartengono diversi canti e luoghi sacri particolarmente importanti per le famiglie native, e molti animali che vivono nella riserva rappresentano dei veri e propri totem ancestrali, ricordi dell’identità delle persone del luogo, di parentela e discendenza. La riserva ospita inoltre molte piante e animali che sono stati risorse importanti di cibo per la gente del posto per diversi secoli.

 

  1. Mont-Saint-Hilaire

 

CONSIGLIO UNTRENDING: Concediti il lusso della Chocolaterie La Cabosse D'Or che offre la possibilità di provare gelato e pasticceria fatti in casa e, naturalmente, cioccolato  

 

Un sobborgo di Montreal a meno di 50 km dalla boulevard Sanit-Laurent, una delle strade principali di Montreal, Mont-Saint-Hilare si sente molto più ridente cittadina a sé stante che parte della seconda città più grande del Canada.

Circa 30 km ad est di Montreal, la cittadina ha un contrasto a ritmo più lento della città con attrazioni proprie – ma la maggiore attrazione è la collina, alta 414 metri, che prende il suo nome.

La Gault Nature Reserve, che copre la collina e proprietà della McGill University, comprende 1.000 ettari di foresta vergine. Usata per ricerca, la riserva è aperta per il tempo libero – offre la possibilità di percorrere sentieri di montagna su 25 chilometri che portano a quattro diverse cime.

Se sei più interessato alle coccole che allo scorrazzare, fai rotta alle Strøm Spa Nordique che offrono bagni turchi all’aperto, saune finlandesi e una varietà di trattamenti e massagi. Puoi fare anche un massaggio all’aperto, tenendo la montagna e la foresta come sfondo ideale.

Il Paris-ci Bistro Francais offre cibo francese di prima classe a prezzi ragionevoli – mentre Le Clan Campbell presso lo storico hotel Manoir Rouville Campbell è un’opzione più sciccosa.

 

  1. Santa Eulàlia del Rio

 

CONSIGLIO UNTRENDING: Se vuoi spingere la barca al largo  (metaforicamente parlando, ovvio), prenota un tavolo al ristorante Es Terral – un luogo dalla gastronomia acclamata tra i più popolari dell’isola e che offre un saggio creativo di cucina francese e mediterranea.

Ibiza potrà anche avere la reputazione dell’Isola delle feste e del divertimento, ma non è tutto alto volume e britannici in tour a Santa Eulària del Rio – una tranquilla località sulla costa orientale dell'isola, a soli 12 minuti di auto dall'aeroporto di Ibiza.

Pur esendo a solo mezzora di guida dal trambusto della città di Ibiza, Santa Eulària potrebbe essere un’isola differente – e si sente molto più un tipico, se esclusivo, resort Mediterraneo.

Con una spiaggia ampia e tranquilla è una destinazione molto famosa per le famiglie e le coppie che cercano una vacanza più tranquilla – e la promenade con alberi di palma aggiunge un tocco di classe.

Un porto esclusivo per gli yacht piena di visitatori benestanti, il che indica che lo shopping è esclusivo, ottima cucina e persone che si divertono. E se hai bisogno di fare due passi dopo il pranzo o la cena, potrai sempre passare dall’altra parte del fiume e dirigerti all’affascinante località denominata Siesta e lì goderti un meritato riposo.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vacanza mete pochi turistimete poco frequentate turismoturismo mete alternativeviaggi alternativi città poco conosciute
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
L'80% degli automobilisti europei vogliono passare al Green

L'80% degli automobilisti europei vogliono passare al Green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.