A- A+
Cronache
14mila controlli in treni e stazioni. Sicurezza, 11 arresti nel weekend

14.344 persone controllate, di cui 11 arrestate e 73 indagate: questo il bilancio dei controlli effettuati nel fine settimana dalla Polizia Ferroviaria. 1.464 pattuglie in stazione e 346 a bordo treno; 711 convogli ferroviari scortati. 85 i servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. 68 il totale delle contravvenzioni elevate, 15 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare e 15 i minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.

In particolare, a Milano, la Pofer di Bovisa ha arrestato un cittadino tunisino di 22 anni ricercato per un mandato di custodia cautelare in carcere. Grazie ad una scrupolosa attività investigativa degli Operatori, con la visione delle immagini degli impianti di videosorveglianza presenti sui convogli e nella stazioni, l’uomo è stato identificato quale autore di 4 rapine e furti con strappo avvenute negli ultimi mesi tutte a bordo di treni lungo la direttrice Milano Cadorna- Asso. A Voghera, grazie ad un’accurata attività d’indagine delegata dalla Procura di Pavia, la Polizia Ferroviaria ha denunciato un italiano di 51 anni per violenza sessuale ai danni di una ragazza di 23. La vittima alcuni giorni prima dell’arresto dell’uomo, era stata avvicinata dallo stesso nella sala d’attesa della stazione ferroviaria di Pavia dove aveva cercato di baciarla contro la sua volontà dopo averle afferrato un polso e successivamente nella stessa giornata, fuori dal posto di lavoro dove l’aveva seguita. Tramite individuazione fotografica gli Operatori hanno potuto dare un nome all’autore delle violenze. A Verona, nella stazione ferroviaria di Porta Nuova, è stato arrestato un cittadino marocchino di 21 anni irregolare sul Territorio Nazionale per lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Grazie alla segnalazione di un viaggiatore tramite l’applicazione “YouPol” di uno straniero a bordo di un treno dall’atteggiamento equivoco, gli Operatori sono riusciti a fermare l’uomo, che però alla loro richiesta di esibire i documenti li ha aggrediti. Bloccato è stato quindi tratto in arresto. Gli Agenti del Compartimento di Verona hanno arrestato, grazie ai frame estrapolati dalla videosorveglianza presente nella stazione ferroviaria di San Bonifacio, un cittadino marocchino di 22 anni che a bordo di un treno regionale diretto a Venezia ha strappato con mossa fulminea il telefono cellulare di mano ad una studentessa dandosi poi alla fuga. A Ventimiglia gli Operatori Polfer hanno arrestato un giovane nigeriano che è rientrato nel territorio italiano nonostante il decreto di espulsione, mentre un  cittadino somalo,  irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per furto dalla Polfer di Genova. Quest’ultimo a bordo del treno Thello proveniente da Nizza ha creato appositamente una situazione confusionale, urlando e molestando alcuni viaggiatori per impossessarsi di un trolley. Fermato dagli Operatori all’arrivo del convoglio in stazione è stato trovato in possesso di alcuni oggetti, presumibilmente proventi di furti, tra cui un telefono cellulare di proprietà di una passeggera del treno.

La Polizia Ferroviaria di Reggio Emilia, nel corso dei servizi di scorta a bordo treno, ha arrestato un cittadino nigeriano di 28 anni trovato in possesso di un chilo di marijuana. L’uomo controllato dagli Operatori è risultato gravato da numerosi precedenti specifici per stupefacenti ed a causa della sua insistenza nel voler scendere nella fermata prima di quella per cui aveva regolare titolo di viaggio, ha insospettito gli stessi che gli hanno chiesto di mostrare il contenuto del cartone che portava al seguito. Al rifiuto dell’uomo gli Agenti hanno perquisito la scatola all’interno della quale hanno rinvenuto 4 involucri sigillati con cellophane contenente la sostanza stupefacente. A Roma Termini, gli Operatori Polfer in servizio di pattuglia con i militari del Reparto Comando Supporti Tattici Granatieri di Sardegna, hanno arrestato dopo una colluttazione un giovane gambiano di ventuno anni responsabile di un furto all’interno di un esercizio commerciale nello scalo ferroviario. Mentre a Barletta, la Polfer ha dato esecuzione, su disposizione della Procura di Trani, al fermo di un cittadino del Marocco responsabile di violenza sessuale nei confronti di una studentessa di vent’anni. Grazie alla denuncia della donna che è riuscita a descrivere il malvivente con dovizia di particolare, gli Operatori sono riusciti a bloccare l’uomo. In considerazione della gravità del reato commesso dall’indagato, alla possibilità di fuga dello stesso in quanto senza fissa dimora e con carichi pendenti a suo carico, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la detenzione in carcere.

Tra gli episodi a lieto fine, a Roma è stata salvata una donna trentasettenne italiana che camminava urlando frasi senza senso sul ciglio del marciapiede della Stazione di Ciampino dove stava transitando un treno merci. Gli Agenti della Polizia Ferroviaria del posto l’hanno notata e con le dovute cautele, sono riusciti ad allontanarla dal pericolo imminente evitando il peggio. Tranquillizzata e condotta negli Uffici di Polizia è stata poi affidata alle cure mediche.

Loading...
Commenti
    Tags:
    ferrovie controlli polizia weekend
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Lui: "Amore, mi sento bollente" Lei: "Domani facciamo il tampone"

    Coronavirus vissuto con ironia

    Lui: "Amore, mi sento bollente"
    Lei: "Domani facciamo il tampone"

    i più visti
    in vetrina
    Royal Family, in arrivo un altro Royal Baby: le indiscrezioni reali sul bebè

    Royal Family, in arrivo un altro Royal Baby: le indiscrezioni reali sul bebè


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen e-Bully, l’icona degli anni 60 diventa elettrico

    Volkswagen e-Bully, l’icona degli anni 60 diventa elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.