A- A+
Cronache
Scompare aereo Malaysia Airlines. A bordo in 239, ma nessun italiano

Un aereo della Malaysia Airlines con a bordo 227 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio ha perso i contatti con la torre di controllo durante il volo da Kuala Lumpur a Pechino. Il Boeing 777-200 era decollato dalla capitale della Malaysia alle 00.41 ora locale (in Italia erano le 17.41 di venerdì) e sarebbe dovuto atterrare alle 6.30 ora di Pechino (in Italia le 23.30 di venerdì). Ma dopo un paio d'ore di volo, in prossimità dello spazio aereo vietnamita, se ne sono perse le tracce. Le autorità hanno immediatamente dato inizio alle ricerche e attivato le squadre di soccorso.

In un primo tempo si era ipotizzata la presenza di un passeggero italiano Luigi Maraldi, 37 anni. Ma dopo attente verifiche, la Farnesina ha confermato che non era a bordo. Il nostro connazionale, con cui hanno parlato direttamente anche i funzionari del ministero degli Esteri, ha telefonato ai genitori poco fa rassicurandoli di star bene e di essere attualmente in Thailandia. La storia di Maraldi ha dell'incredibile: nei mesi scorsi aveva denunciato il furto del suo passaporto avvenuto il 1 agosto mentre si trovava nel paese asiatico. Tornato in Italia ha ottenuto un nuovo documento a Ravenna, dove nel frattempo ha preso la residenza, poi è tornato in Thailandia.

Stamattina il personale del commissariato di Cesena si è recato a casa dei genitori, ma sono stati gli stessi genitori a raccontare ai poliziotti che il giovane aveva chiamato poco prima per dire che stava bene ed era in Thailandia. Una delle ipotesi quindi è che risulti sulla lista delle persone imbarcate perchè qualcuno è salito a bordo del velivolo usando il suo passaporto rubato.

Nella lista dei passeggeri pubblicata su Twitter dall'emittente cinese CCTV figurano 153 passeggeri di nazionalità cinese, 38 malaysiani, 12 indonesiani, sette australiani, tre statunitensi e tre francesi, altri provenienti da Nuova Zelanda, Ucraina, Canada, Russia, Taiwan, Olanda e Austria. A bordo c'erano anche due bambini.

Fuad Sharuji, il vice presidente della Malaysia Airlines, ha precisato che nel momento in cui ha perso contatto con la torre di controllo il Boeing volava a 35.000 piedi (10.670 metri) di altitudine e che i piloti non avevano segnalato problemi di nessun genere. Secondo la Marina vietnamita, è precipitato in una zona tra il Golfo di Thailandia e il Mar cinese meridionale, a circa 300 chilometri dall'isola vietnamita di Tho Chu, in acque malesi. Le autorità della Malesia hanno detto di non sapere dove è precipitato l'aereo.

I media cinesi hanno reso noto che due navi della marina di Pechino si stanno dirigendo verso la zona, il che potrebbe sollevare tensioni geopolitiche, dato che la Cina reclama la sovranità su gran parte dell'area del Mar cinese meridionale, contesa con altri Paesi, tra cui il Vietnam.

Malaysia Airlines (Mas) è una compagnia statale. Il mese scorso ha chiuso il quarto trimestre consecutivo in perdita. Ha registrato pochi incidenti. La sciagura più grave risale al 1977, quando tutti i 93 passeggeri e i sette componenti dell'equipaggio morirono nel sud della Malaysia. La più recente al 1995, allorché 34 persone morirono nello schianto nei pressi della città malaysiana di Tawau.
 

Tags:
aereo disperso
in evidenza
House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

Lady Gaga guida un cast stellare

House of Gucci, guarda il trailer
Jared Leto irriconoscibile. FOTO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.