A- A+
Cronache
Ambrogino a Gabriella Baio. La mamma coraggio contro il Lambretta

“E’ stata dura, Basilio Rizzo non voleva proprio , ma alla fine ha ceduto e ce l’abbiamo fatta.L’ambrogino sarà dato a Gabriella Baio la mattina del 7 dicembre nel corso di una cerimonia a Palazzo Marino” racconta euforico Riccoardo De Corato a AI, che insieme a Fabrizio de Pasquale e al capogruppo di FI ,Tatarella hanno sponsorizzato la mamma coraggio per l’ambito riconoscimento.

Gabriella Baio, la pasionaria anti Lambretta che, sola con il suo bambino, e supportata da un gruppo di anziani nelle case dell’Aler di viale Romagna ha polemizzato per mesi con il suo diario pubblico sulla sconcertante occupazione del centro sociale Lambretta di 4 villette liberty, ha infine vinto la sua battaglia. “ Mi troverò la mattina del 7 dicembre a prendere l’attestato dell’Ambrogino, un riconoscimento a chi si adopera per migliorare Milano, dalle mani del sindaco Pisapia, una bella soddisfazione” dice ad AI affacciandosi dal suo bilocale con giardinetto in viale Romagna, assegnatele dall’Aler: 4 villette liberty che per due anni sono state occupate dai militanti del centro sociale Lambretta.

Una occupazione che è scivolata presto nel degrado e nel rumore e che Gabriella ha documentato con foto e un diario quotidiano sul web, raccontando il disagio degli inquilini regolari alle prese con feste, alcolismo, grida, consumo di stupefacenti , ma attirandosi minacce e sgarbi : fino allo sgombero avvenuto lo scorso agosto da parte della polizia. Una battaglia che aveva avuto protagonisti anche i militanti anti movida selvaggia di Brescia, che avevano organizzato un raid a luglio a colpi di lancio di piscio di maiale contro un concerto abusivo del centro sociale Lambretta, reo di disturbare la quiete delle villette costrette all’insonnia, Un concerto che è era stato sospeso in extremis. “ La mattina dopo lo sgombero ero già in strada, davanti alle villette disoccupate,sola, al mattino preso, per coprire col bianco quegli orribili graffiti che deturpavano le belle villette fine ottocento che ora devono rinascere”racconta combattiva Gabriella.

A contribuire al suo riconoscimento del Comune, ha certamente pesato l’assalto di un gruppo di antagonisti mascherati nella sede del Pd, avvenuto nei giorni scorsi : un messaggio che il sindaco Pisapia manda ai più esagitati dei centri social che organizzano le occupazioni nelle case popolarii.

Tags:
lambrettamilano
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.