A- A+
Cronache
prete

Frequentava assiduamente la sua parrocchia non per amore verso il Signore ma perché si era infatuata del parroco. Una storia d’amore folle, naturalmente non corrisposta e che rischia di finire in tragedia. Domenica mattina Don Gianni, parroco di Marina di Camerota sta officiando la messa inconsapevole di quello che potrebbe accadere da lì a poco.

Una signora del posto, che dirà poi di essere follemente innamorata del prete che non gli ha mai dedicato un’attenzione, armata di coltello vuole “punirlo” per questo. La donna fortunatamente, prima di compiere l’insano gesto, è stata fermata in tempo da alcuni fedeli. La storia andava avanti da molto tempo. Si racconta nel paese salernitano che la donna ogni giorno stazionava davanti alla chiesa per incontrare il parroco che una volta aveva anche spiegato alla donna, in presenza di altre persone, che il suo intento d’amore non si sarebbe mai potuto concretizzare.

La vicenda era nota a tutti insomma ma mai nessuno pensava che sarebbe potuto finire in tragedia. La donna era arrivata al limite della sanità mentale e qualcuno racconta che davanti alla chiesa, nascosta, si infuriava quando nella parrocchia si recava qualche donna per una normale o confessione o chiedere qualcosa al prete. Per fortuna la donna è stata fermata in tempo e don Gianni potrà continuare a dire messa senza essere più assillato da una storia d’amore irrealizzabile.

Pasqualino Magliaro

Tags:
preteamoreuccidere

i più visti




casa, immobiliare
motori
FIAT presenta il Sanitizing Glove Box: igienizzare piccoli oggetti

FIAT presenta il Sanitizing Glove Box: igienizzare piccoli oggetti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.