A- A+
Cronache
Ritirato mandato d'arresto per genitori Ashya. Cameron: "Piccolo stia con i suoi"

Ritirato il mandato di arresto per i genitori del piccolo Ashya King. Marcia indietro della procura britannica sul caso dei genitori che aveva prelevato senza autorizzazione il bambino malato di tumore da un ospedale di Southampton per portarlo in Spagna. I procuratori del Regno Unito sono intenzionati a ritirare il mandato d'arresto a carico della coppia che ha prelevato senza autorizzazione il bambino malato di tumore da un ospedale di Southampton e lo ha portato in Spagna per garantirgli cure migliori. Il Crown Prosecution Service ha preso la decisione oggi in un'udienza che si è tenuta presso l'Ata Corte britannica.

La scelta è stata fatta dopo che il capo della forza di polizia che aveva richiesto il mandato d'arresto, il commissario capo della polizia dell'Hampshire Andy Marsh, ha sottolineato che l'intento dei genitori era di garantire la sicurezza del bambino e "non di negargli il sostegno familiare in un periodo così impegnativo della sua vita". Marsh ha definito dunque la situazione attuale "non giusta".

La decisione è stata subito salutata con favore dal premier David Cameron su Twitter. "E' importante che il piccolo abbia le cure e l'affetto della sua famiglia". Brett e Naghemeh King, questi i nomi dei genitori, hanno spiegato che volevano per il bambino una nuova cura della quale sono venuti a conoscenza su internet, nota come radioterapia con fasci di protoni, e che il Southampton General Hospital non offriva loro. La coppia era dunque fuggita in Spagna nella speranza di vendere una proprietà che aveva lì e ottenere contanti sufficienti a pagare le cure in Repubblica Ceca o negli Stati Uniti. La polizia britannica ha però emesso un mandato d'arresto con l'accusa di crudeltà su una persona al di sotto dei 16 anni, e il mandato è stato poi diramato dall'Interpol.

I genitori di Ashya King sono stati arrestati domenica a Malaga, nel sud della Spagna. Ieri il tribunale di Madrid ha ordinato per loro un fermo di 72 ore in attesa di decidere se concedere l'estradizione nel Regno Unito, ma a questo punto non è chiaro cosa succederà dal momento che l'arresto era avvenuto in virtù del mandato d'arresto britannico. I genitori di Ashya potrebbero essere rilasciati immediatamente o rimanere in prigione questa notte ed essere liberati nell'udienza in tribunale che era stata già fissata per domani mattina.

Tags:
ashya king
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.