A- A+
Cronache

 

Anomalo compagno di viaggio per un gruppo di passeggeri di un aereo Qantas, in volo dall'Australia a Papua Nuova Guinea: un enorme pitone, lungo 3 metri, e' rimasto aggrappato per tutte le due ore di viaggio ad un'ala dell'aereo. Il serpente Amethystine, una specie non velenosa, e' stato avvistato dai passeggeri allibiti circa un'ora dopo il decollo da Carns, nel Queensland del Nord, ed e' rimasto abbarbicato al piano fino alla capitale di Papua, Port Moresby.

Per il rettile, il volo non e' stato facile: da quel che hanno raccontato i passeggeri (quelli seduti sul retro della carlinga, perche' quelli davanti non si sono accorti di nulla) prima e' apparso piuttosto tranquillo, poi e' sembrato ingaggiare una strenua battaglia per mantenere la presa al piano nonostante il vento e le rigide temperature in quota. "Mi faceva abbastanza tristezza", ha raccontato un passeggero. Il pitone probabilmente e' scivolato sull'aereo strisciando dalle boscaglie di mangrovie che circondano l'aeroporto di Cairns Tropical. La Qantas ha detto che in nessun momento il rettile ha messo in pericolo la sicurezza del volo; in compenso all'atterraggio il serpente e' stato trovato morto.

Tags:
australiaalaaereo

i più visti




casa, immobiliare
motori
CUPRA e De Antonio Yachts svelano il nuovo D28 Formentor e-HYBRID

CUPRA e De Antonio Yachts svelano il nuovo D28 Formentor e-HYBRID


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.