A- A+
Cronache

 

boston

Team difensivo di primo livello per Dzhokhar Tsarnaev, il 19enne ceceno accusato di essere il responsabile degli attentati di Boston. Il giovane, incriminato per utilizzo di armi di distruzioni di massa e una serie di reati che portano dritto dritto alla pena capitale, non puo' permettersi un legale e di conseguenza sara' difeso per gratuito patrocinio; ma quello che gli e' toccato e' uno dei piu' esperti e rispettati legali del Paese, Miriam Conrad.

Conrad ha gia' difeso lo 'shoe bomber' Richard Reid, l'estremista che cerco' di far saltare in aria un aereo di linea tra Parigi e Miami. "E' eccellente, dura, tenace e saggia", ha commentato un esperto di diritto, Tamar R. Birckhead, ma per lei l'impresa e' assolutamente in salita: "E' una situazione da Davide e Golia. Il dato di partenza e' che l'imputato e' colpevole e deve essere giustiziato immediatamente: la strada da percorrere e' molto dura".

Tags:
dzhokhar tsarnaevcecenostrage boston
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.