A- A+
Cronache

 

DANILO RESTIVO

Il vicepresidente di Libera, don Marcello Cozzi chiede a Danilo Restivo, condannato per l'omicidio di Elisa Claps, di fare i nomi della persone che lo avrebbero aiutato a tenere segreti quanto accaduto il 12 Settembre 1993. In una lettera aperta il sacerdote sottolinea di essere "sempre stato convinto della colpevolezza di Restivo".

"Hai ucciso Elisa - si legge nella lettera del sacerdote lucano -, cosi' ha detto una Giudice. L'impressione, a dire il vero, e' che non lo dica solo lei. Da quel lontano 12 settembre sembra dirlo ogni cosa: i tuoi spostamenti di quel giorno, le tue contraddizioni, le cose non dette. Il tuo passato, le tue inquietanti manie, quelle tante ragazze che pure avevi importunato.

E le tue bugie, quelle di ieri, quelle di questi anni, quelle di oggi. Ne sono sempre stato certo, tu lo sai, e la condanna di quella Giudice, per quel che mi riguarda, ha semplicemente messo il sigillo su una convinzione che in questi anni si e' andata consolidando non sulla base di pregiudizi precostituiti ma sulla ragionevolezza dei fatti. Quante volte mi sono chiesto se il tuo gesto omicida rispondesse di piu' al terribile e incomprensibile raptus del folle o invece al profondo disagio di un giovane che qualcuno avrebbe dovuto aiutare prima che le urla interiori che dominavano la sua solitudine prendessero il sopravvento.

E quante volte a rifiutare l'immagine di mostro, comoda, in fondo, a chi avrebbe dovuto aiutarti, a chi avrebbe dovuto fermarti in tempo, a chi ti ha protetto e nascosto in questi anni, a chi in questa storia non ha detto tutto". Restivo sara' in aula a Salerno, il 30 Marzo prossimo per la prima udienza del processo di appello. In occasione del nuovo procedimento giudiziario l'esponente di Libera chiede all'uomo di chiarire chi sono stati i fiancheggiatori "Nessuno - aggiunge don Cozzi -, pero', finora ci ha detto chi ti ha aiutato quel giorno, chi ha occultato la povera Elisa, e chi poi negli anni successivi non ha fatto nulla per arrestare la tua corsa. Durante il prossimo processo di sicuro ti difenderai, e forse dirai ancora, per l'ennesima volta, una delle tue tante verita'.

E' un tuo diritto. Noi, io, da te, invece, ci aspettiamo una sola cosa: che tu faccia quei nomi. Il resto gia' lo sappiamo. Non hai nulla da perdere. Pensaci".

Tags:
clapsrestivoelisa claps
in evidenza
Noemi-Totti, le voci di un bebè Misteriosa trasferta in yacht

La nuova fiamma - FOTO

Noemi-Totti, le voci di un bebè
Misteriosa trasferta in yacht


in vetrina
Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic

Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic





casa, immobiliare
motori
Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile

Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.