A- A+
Cronache
vescovi

La giustizia americana ha ordinato alla Chiesa cattolica di divulgare al grande pubblico l'identità dei preti accusati di pedofilia. Una decisione accolta con grande soddisfazione favore dagli avvocati delle vittime. L'arcivescovo di Los Angeles si è subito impegnato ad accogliere l'ordinanza del giudice Emilie Elias, che ha bocciato una precedente decisione del 2011. "Lavoriamo con tutte le parti coinvolte per facilitare la pubblicazione dei documenti il più in fretta possibile", ha precisato la Chiesa in un comunicato.

Nel 2011 il giudice Dickran Tevrizian si era opposto alla pubblicazione dei nomi, dicendo che queste informazioni non andavano utilizzare per attaccare la Chiesa. Emilie Elias ha invece deciso che il diritto pubblico di sapere come l'arcivescovo di Los Angeles avesse gestito la faccenda degli abusi sessuali deve prevalere e ha ordinato che i nomi vengano reinseriti nel documento (finora erano stati omessi). La giudice e le parti si sono riunite per decidere le modalità di pubblicazione del dossier, che contiene anche relazioni psichiatriche, testimonianza degli abusi e lettere al Vaticano, secondo il Los Angeles Times.

L'arcivescovato di Los Angeles, il più grande degli Usa, ha assicurato che "la maggior parte delle informazioni in questione è gà stata resa pubblica" nel 2004. "Siamo riconoscenti che il giudice si sia rifiutato di proteggere i responsabili cattolici perversi", ha commentato il comitato delle vittime.

Tags:
chiesacattolicapretipedofiliabusiidentità

i più visti




casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.