A- A+
Cronache
Condannato il fratello di Vasco Errani

Condanna a 2 anni e 6 mesi per Giovanni Errani per il reato di truffa ai danni dello Stato relativa alla fidejussione del 2008 che di fatto svincolo' il finanziamento da 1 milione di euro richiesto alla Regione Emilia Romagna e ottenuto dalla cooperativa Terremerse, fino al 2006 presieduta dallo stesso Errani, fratello dell'ex presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani. L'ex governatore si e' recentemente dimesso dopo la condanna a un anno in appello relativa a un altro filone dell'inchiesta (quella odierna, invece, in primo grado, e' relativa a quello principale). Giovanni Errani ha ottenuto invece la prescrizione per altri reati di truffa e falso. Condanna a un anno 6 mesi per Giampaolo Lucchi, il progettista dello stabilimento. Assolto invece per non aver commesso il fatto l'allora responsabile della sicurezza Alessandro Zanotti. "Bisogna aspettare le motivazioni - ha commentato l'avvocato di Giovanni Errani, Gaetano Forte - sicuramente la sentenza verra' impugnata, tra 90 giorni vedremo". Per Giovanni Errani e Lucchi il tribunale ha anche disposto l'incapacita' di contrattare con la Pubblica Amministrazione per 3 anni e la confisca dei beni.

Tags:
vasco errani
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
Eleonora Berlusconi in vacanza La single più desiderata d’Italia

Eleonora Berlusconi in vacanza
La single più desiderata d’Italia





casa, immobiliare
motori
Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL

Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.