A- A+
Cronache
Condannato il fratello di Vasco Errani

Condanna a 2 anni e 6 mesi per Giovanni Errani per il reato di truffa ai danni dello Stato relativa alla fidejussione del 2008 che di fatto svincolo' il finanziamento da 1 milione di euro richiesto alla Regione Emilia Romagna e ottenuto dalla cooperativa Terremerse, fino al 2006 presieduta dallo stesso Errani, fratello dell'ex presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani. L'ex governatore si e' recentemente dimesso dopo la condanna a un anno in appello relativa a un altro filone dell'inchiesta (quella odierna, invece, in primo grado, e' relativa a quello principale). Giovanni Errani ha ottenuto invece la prescrizione per altri reati di truffa e falso. Condanna a un anno 6 mesi per Giampaolo Lucchi, il progettista dello stabilimento. Assolto invece per non aver commesso il fatto l'allora responsabile della sicurezza Alessandro Zanotti. "Bisogna aspettare le motivazioni - ha commentato l'avvocato di Giovanni Errani, Gaetano Forte - sicuramente la sentenza verra' impugnata, tra 90 giorni vedremo". Per Giovanni Errani e Lucchi il tribunale ha anche disposto l'incapacita' di contrattare con la Pubblica Amministrazione per 3 anni e la confisca dei beni.

Tags:
vasco errani
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.