A- A+
Cronache

Tante critiche a Bruno Vespa per aver dedicato un’intera trasmissione a Fabrizio Corona. Tante critiche, ma in fondo il buon Vespa non ha tutti i torti. Se fosse per lui dedicherebbe tutte le serate agli uomini politici, e soprattutto alla sua passione, Silvio Berlusconi. Ma sa che la gente si annoia a sentir parlare sempre di politica, e così alle trasmissioni serie, alterna trasmissioni frivole.

Un giorno parla di miracoli e Madonne delle apparizioni, un giorno di ragazzine ammazzate, e un giorno di condannati. Così il pubblico si distrae. Non pensa a guai propri ma a quelli altrui. Del resto, sicuramente Vespa avrà provato una gran pena per questo povero giovane cui è stata inflitta una condanna a cinque anni per estorsione aggravata e trattamento illecito di dati personali, per aver ricattato il calciatore David Trezeguet, chiedendogli 25.000 euro in cambio della non pubblicazione d’alcune foto che lo ritraevano.

A chi non fa gran pena quel povero giovane? Ma che cosa hanno in comune, oltre allo squallore, le trasmissioni di Vespa su indagati e condannati e quelle sulle Madonne di Fatima e di Lourdes? Nessuno lo immagina. Ma ecco: se queste Madonne fossero persone reali, potrebbero ricevere una condanna per circonvenzione d’incapace (di minori, per la precisione). Inoltre dovrebbero risarcire i danni a tutti quei malati che hanno speso denaro ed energie nella speranza vana di una guarigione miracolosa.

Renato Pierri

Tags:
coronavespamadonna

i più visti




casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.