A- A+
Cronache
Csm. Davigo si prende la sua rivincita. "Procura Milano? Sembra Paperopoli"

Csm. Davigo si prende la sua rivincita. "Procura Milano? Sembra Paperopoli"

Lo scandalo Csm si allarga a macchia d'olio ogni giorno di più Si susseguono i casi di problemi legati al mondo della magistratura. Tutto è partito con Luca Palamara e le sue accuse al "Sistema", in cui si sottolineava il metodo per poter fare carriera, legato alle correnti. Poi si è aggiunto il caso dell'ex avvocato Eni Piero Amara, con la rivelazione di una loggia segreta massonica denominata "Ungheria" e l'iscrizione nel registro degli indagati dei pm del caso Eni-Nigeria. A distanza di un mese dalla notizia, Amara è finito in carcere per questioni simili e chi si può prendere adesso la sua rivincita- si legge sulla Stampa - è l'ex magistrato Piercamillo Davigo, il primo a muoversi dopo aver ricevuto i dossier segreti sul caso dal pm di Milano, Paolo Storari.

"Purtroppo - spiega Davigo - avrei preferito essermi sbagliato sulla Procura di Milano. Ma la scelta di percorrere un'altra strada, rispetto a quella di coinvolgeri ex colleghi della Procura, era dettata dalla consapevolezza che si trattava di cose gravi". Anche il recente arresto di Amara a Potenza rafforza la sua tesi, che le sue dichiarazioni contenessero "un mix di cose vere e false". Davigo, leggendo un pezzo di cronaca giudiziaria si lasciò sfuggire: "Sembra la Procura di Paperopoli", riferendosi a Milano.

Commenti
    Tags:
    csmpiercamillo davigoscandalo csmpiero amaraloggia ungheriadavigo procura milanodavigo dossiermagistraturapalamara
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"

    Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"





    casa, immobiliare
    motori
    Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

    Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.