A- A+
Cronache
medico

Non era riuscito a diagnosticargli la malattia, così ha pensato di prescrivere al suo paziente un barbiturico per aiutarlo a suicidarsi. Con questa accusa un medico svizzero sarà processato a Boudry, Neuchatel. Il paziente, 89 anni, soffriva di atroci dolori intestinali che gli rendevano la vita insopportabile. Già una volta aveva provato a togliersi la vita. Poi è arrivato l'aiuto del suo dottore. Un caso che riapre il dibattito sull'assistenza legale al suicidio.  

Il processo si apre in questi giorni al Tribunale regionale di Littoral e di Val-de-Travers. Un processo che rilancia il dibattito sul ruolo dei medici nell'assistenza al suicidio. Il dottore in questione ha prescritto del Pentobarbitali, un barbiturico legalmente amministrato in Svizzera nel quadro dell'aiuto al suicidio. L'ha ordinato dopo che il suo paziente rifiutava qualsiasi diagnosi. 

In effetti, Jeremie, 89 anni, soffriva di atroci dolori intestinali, che gli rendevano la vita insopportabile. Già una volta aveva provato il suicidio. Il medico aveva riscontrato un'alta probabilità di cancro. Voleva sottoporre l'uomo a una serie di esami tra i quali una colonscopia. Ma l'anziano ha rifiutato. Lui, del tutto coscientemente, voleva morire e ha chiesto al medico di aiutarlo.

Il medico ha deciso di aiutarlo. Ma secondo le direttive etiche dell'Accademia svizzera delle scienze mediche, l'assistenza al suicidio può essere condotta da un medico autorizzato a patto che si abbia la presenza di un malato in gase terminale, cosa che in questo caso non ha potuto essere provata. Ora il dottore rischia di essere radiato e condannato. Il dibattito sul tema è pronto a ricominciare...

Tags:
pazientesuicidiomedico
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.