A- A+
Cronache
“Edoardo. L’intruso tra gli Agnelli”: l'anima dell'Avvocato nell'erede suicida
Edoardo e Gianni Agnelli

Una figura estremamente tormentata, quella di Edoardo. Possibile che in lui non vi fosse neppure uno spiraglio di luce?

C’erano eccome, in particolare il rapporto con il cugino. Se Giovannino (Giovanni Alberto, il figlio di Umberto che muore ucciso da un tumore fulminante al fegato ndr) fosse vivo anche Edoardo lo sarebbe. I due avevano stabilito un patto di sangue, di solidarietà e di aiuto eterni. Lui era l’unico ad aver intuito chi fosse Edoardo, il suo canone mentale, cosa cercava, e che lo scopo umano di Edoardo era quello di offrirsi anche agli altri, all’impegno sociale, all’impegno civile. Basti pensare che Villa Sole, dove lui viveva da solo ad appena un chilometro da Villa Frescot, alla morte di Edoardo venne trasformata da Margherita in una comunità residenziale per minori. E se Edoardo fosse ancora vivo, la storia di una famiglia intera, ma anche quella del loro impero, sarebbe completamente differente. Tanto per iniziare, la Fiat sarebbe un affare italiano. E gli Elkann non so che fine avrebbero fatto…

Che reazione ebbe Edoardo all’investitura di John Elkann, di fatto, alla guida dell’impero Agnelli?

Diede letteralmente di matto. Io ero presente: strappò le carte della rinuncia a determinati privilegi all’interno della cassaforte di famiglia. E li strappò davanti a Gabetti e al padre, mentre Margherita li firmò. Fu l’ultimo atto di un destino già segnato, e che Edoardo si rifiutò di scrivere.

LEGGI ANCHE: Ecco quanto guadagna Lapo Elkann, patrimonio incredibile

Iscriviti alla newsletter
Tags:
agnelliavvocatoedoardoeredegianniintervistalibrosuicida
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.