A- A+
Cronache
Educare alla diversità il cardinale Bagnasco e il ministro Stefania Giannini

Per quale motivo il cardinale Angelo Bagnasco si è schierato contro la lodevole iniziativa di distribuire agli insegnanti gli opuscoli “Educare alla diversità”, che hanno lo scopo di combattere l’omofobia e il bullismo omobofico nelle scuole? E’ semplice: la Chiesa non ha un’educazione alla diversità. La Chiesa non si comporta come si comportava Gesù. Il Signore non si sognò mai di fare distinzioni tra uomini e donne, tra eterosessuali e omosessuali. La Chiesa non riconosce alle donne gli stessi diritti che riconosce agli uomini, non riconosce agli omosessuali gli stessi diritti che riconosce agli eterosessuali. La preoccupazione di Gesù era l'amore, ed è questo e solo questo che forma la vera famiglia (cfr Mt 12, 49 – 50). Non è così per una Chiesa maschilista e omofobica (cfr Catechismo n. 2357 – 2358). Che fare dunque? E’ necessario educare la Chiesa alla diversità, e segnatamente, in questo caso, il cardinale Angelo Bagnasco. Ma forse un’educazione alla diversità andrebbe impartita anche a molti politici italiani, compreso il ministro Stefania Giannini che,  accogliendo la protesta del cardinale, si è opposta alla distribuzione  degli opuscoli nelle scuole.

Tags:
cardinale bagnascoministro stefania giannini
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
CUPRA e De Antonio Yachts svelano il nuovo D28 Formentor e-HYBRID

CUPRA e De Antonio Yachts svelano il nuovo D28 Formentor e-HYBRID


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.