A- A+
Cronache
Eitan rapito, un piano organizzato al dettaglio. La pista dei servizi segreti
Lapresse

Eitan rapito, piano organizzato al dettaglio. La pista dei servizi segreti

Resta avvolta nel mistero la vicenda del rapimento del piccolo Eitan da parte del nonno. L'unico superstite della strage di Stresa, costata la vita a quattordici persone si trova adesso in Israele. È partita - si legge sul Corriere della Sera - la caccia ai complici, a chi può aver aiutato Shmuel Peleg a fuggire dall’Italia portando con sé il nipotino di sei anni fino in Svizzera e lì imbarcarsi senza che nessuno lo ostacolasse su un aereo privato che qualche ora dopo è atterrato in Israele.

Per farlo, il 58enne israeliano, da ieri indagato per sequestro di persona aggravato dalla minore età della vittima, ha eluso il divieto di espatrio che avrebbe dovuto impedire che il bambino lasciasse il suolo italiano nel pieno di una vicenda che assume sempre più i contorni di un intrigo internazionale.

Peleg e il nipotino - prosegue il Corriere - si sono allontanati a bordo dell’auto presa a noleggio da Peleg all’aeroporto di Malpensa al suo arrivo in Italia. Ai suoi legali, gli avvocati Sara Carsaniga, Paolo Polizzi e Palo Sevesi, ha detto che appena si è convinto che il bambino era in «cattive condizioni mentali e fisiche», ha deciso di sottrarlo a quel procedimento giudiziario sulla sua tutela che ritiene zeppo di irregolarità e portarlo in un ospedale di Tel Aviv.

Gli inquirenti sono convinti che il nonno non abbia agito da solo e che dietro il rapimento del piccolo Eitan possano esserci i servizi segreti israeliani.

Eitan rapito, indagata anche la nonna

Anche Ester Peleg, moglie di Shmuel, e' indagata nell'inchiesta sul sequestro di Eitan, il nipote di sei anni superstite dell'incidente del Mottarone. Gli zii paterni del piccolo avevano già sostenuto nei giorni scorsi che la nonna fosse implicata nella vicenda. La donna aveva dichiarato a una radio israeliana di non aver compiuto nessun illecit, perché era stato il piccolo Eitan a chiedere di tornare in Israele.

Commenti
    Tags:
    strage stresatragedia mottaronepiccolo eitaneitan rapitononno eitaneitan portato in israeleeitan rapito servizi segreti
    in evidenza
    La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

    Guarda la gallery

    La confessione di Francesca Neri
    "Sono una traditrice seriale"

    i più visti
    in vetrina
    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa





    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.