A- A+
Cronache
tarantini giampaolo fuma in auto

La procura di Bari ha avviato nuove indagini sulle presunte bugie dette da Gianpaolo Tarantini nell'inchiesta escort e pagate - secondo l'accusa - dall'allora premier Silvio Berlusconi tramite Valter Lavitola. La procura ha delegato ai Carabinieri del Nucleo Investigativo un supplemento di indagini, chiesto dalla difesa di Lavitola. A causa dei nuovi accertamenti sulle presunte bugie dette ai pm dell'inchiesta escort da Gianpaolo Tarantini, sono destinati a slittare i tempi dell'eventuale richiesta di rinvio a giudizio per induzione a mentire per Berlusconi e Lavitola. Il pm, infatti, finite le nuove indagini, dovrà notificare nuovamente l'avviso di chiusura delle indagini.

I pm pugliesi vogliono soprattutto verificare tutti i contatti tra Berlusconi e Lavitola con un’attenzione particolare a tre telefonate avvenute il 17 luglio 2011. Conversazioni che non erano emerse in un primo momento ma che sono venute fuori dopo che Lavitola ha deciso di consegnare i documenti relativi alla propria utenza argentina. 

Lavitola e i legali dell’ex premier sostengono che quei contatti servivano ad accordarsi sulle modalità di consegna di 500 mila euro a Tarantini e non erano affatto la contropartita del ricatto. La Procura, spiega il Corriere della Sera, sospetta invece che Lavitola, facendo il doppio gioco, fomentasse Tarantini sulla necessità di chiedere soldi a Berlusconi e contemporaneamente cercasse di convincere il Cavaliere a pagare.

began berlusconiSabina Began, l'Ape ReginaGuarda la gallery
Tags:
tarantiniescortberlusconi
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova

Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.