A- A+
Cronache


Una tragedia familiare, legata ad un fidanzamento non gradito. Il corpo di un ragazzo ucciso a colpi di arma da fuoco è stato trovato all'interno di una Fiat Panda, a Napoli, nella zona della centrale piazza Garibaldi. L'auto era parcheggiata in via Lucci, all'altezza del numero civico 63. Si chiamava Vincenzo De Stasio ed aveva 25 anni.

L'uomo è stato vittima delle tensioni legate ad un fidanzamento non gradito. Dell'omicidio si è infatti accusato il padre della fidanzata diciannovenne del giovane. I carabinieri sono andati a verificare il racconto dell'uomo, 46 anni, che si era costituito in una caserma di San Gennaro al Vesuvio, in stato di agitazione, dicendo "ho ucciso un uomo, ho lasciato il corpo in una macchina".

Secondo il padre della fidanzata di De Stasio, lui e il futuro genero avrebbero litigato, sempre perchè egli non approvava la scelta della figlia, e ad un certo punto il venticinquenne avrebbe estratto una pistola: l'uomo più anziano ha tentato di disarmarlo, ma sarebbe partito un colpo che avrebbe ferito mortalmente il ragazzo. Da qui la decisione prima di mettere il corpo nell'auto e di portarla lontano dal luogo della lite, secondo il suo racconto per tentare di portarlo in ospedale, poi quella di costituirsi. Ciò che è certo è che al padre della ragazza non piacevano le compagnie di De Stasio. Non è chiaro invece a chi appartenga la Fiat Panda in cui era stato messo il corpo di De Stasio. I carabinieri stanno anche verificando se qualcuno ha aiutato l'omicida.

Tags:
fidanzamento
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.