A- A+
Cronache
ospedale

Ci sono quattro morti sospette al nuovo ospedale di Bergamo, Papa Giovanni XXIII. La paura è che si sia scatenato un fungo killer, che uccida provocando gravi infezioni alle vie respiratorie.

Ma l'Azienda ospedaliera smentisce: "Nessuna delle morti recentemente registrate in area critica è riconducibile al fungo aspergillo, normalmente presente su tutte le superfici, comprese quelle domestiche. Il fungo può essere presente nell'organismo umano senza che si sviluppi l'infezione, potenzialmente dannosa per la salute solo in pazienti critici, con funzioni vitali gia' compromesse".

Solo "a scopo precauzionale", quindi, sempre secondo l'azienda ospedaliera bergamasca, sono stati effettuati i "controlli previsti dai protocolli in vigore e dalle linee guida internazionali. Tutti i filtri dell'area critica, adeguati e installati di recente, che filtrano aria presa dall'esterno, sono stati sostituiti e tutti gli ambienti delle terapie intensive sono stati sanificati senza alcun rischio per la salute dei pazienti."

 E' stata subito avviata la procedura di bonifica, che prevede lo spostamento, a blocchi e temporaneo, dei pazienti. Si tratta solo di uno dei problemi del nuovo ospedale di Bergamo che è stato aperto solo due mesi fa.

In merito a quanto pubblicato sul vostro portale vi chiediamo una rettifica, in quanto non corrisponde ai fatti l’affermazione che i filtri della terapia intensiva non fossero a norma. I filtri dell'aria della terapia intensiva erano nuovi e perfettamente funzionanti.

La sostituzione è avvenuta a scopo precauzionale. L'azienda inoltre precisa che nessuna delle morti recentemente registrate in area critica è riconducibile al fungo aspergillo, normalmente presente su tutte le superfici, comprese quelle domestiche. Il fungo può essere presente nell'organismo umano senza che si sviluppi l’infezione, potenzialmente dannosa per la salute solo in pazienti critici, con funzioni vitali già compromesse.

A scopo precauzionale l’azienda ospedaliera si è attivata per eseguire i controlli previsti dai protocolli in vigore e dalle linee guida internazionali. Tutti i filtri dell’area critica, adeguati e installati di recente, sono stati sostituiti e tutti gli ambienti delle terapie intensive sono stati sanificati senza alcun rischio per la salute dei pazienti.

Grazie e buon lavoro

Ufficio Stampa Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII

 

Tags:
fungoterapia intensivaospedale

i più visti




casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.